CoinMarketCap lancia due nuovi indici di criptovalute sulle piattaforme di Nasdaq e Bloomberg

CoinMarketCap ha annunciato il lancio di due indici prestazionali relativi alle criptovalute sulle piattaforme Nasdaq Global Index Data Service, Bloomberg Terminal, Thomson Reuters Eikon e Börse Stuttgart. La notizia è stata rivelata in un post sul blog della società, pubblicato il 20 marzo.

I due strumenti verranno calcolati e amministrati dal provider di indici tedesco Solactive.

Secondo l'annuncio, entrambi gli indici copriranno le prime 200 criptovalute per capitalizzazione di mercato, ma uno di essi, il CMC Crypto 200 ex BTC Index (CMC200EX) non traccerà il Bitcoin (BTC). Entrambi verranno ribilanciati nell'ultimo giorno di ogni trimestre.

Secondo il post, il CMC200EX sarebbe stato creato "per monitorare le prestazioni del mercato senza l'influenza del Bitcoin", poiché la criptovaluta più famosa al mondo è responsabile di circa la metà della capitalizzazione totale dell'intero mercato.

Solactive è la stessa società che si occupa dell'indice CBOE Bitcoin Futures, lanciato a dicembre 2017, e amministra oltre tremila indici personalizzati.

Il direttore delle vendite di Solactive Fabian Colin ha affermato che, grazie ad una collaborazione che dovrebbe partire molto presto, l'accesso ai dati di CoinMarketCap conferirà alla società la capacità di sviluppare indici personalizzati per i clienti. 

Come segnalato da Cointelegraph a febbraio, il Nasdaq ha lanciato due nuovi indici che forniscono "un tasso di riferimento spot o in tempo reale dei prezzi di" di Bitcoin ed Ethereum (ETH). Gli indici sono stati creati dalla società di analisi del mercato Brave New Coin.

Nel novembre dello scorso anno, MV Index Solutions, una società controllata dalla compagnia di investimenti VanEck, ha lanciato il proprio indice Bitcoin basato su tre principali trading desk OTC (Over The Counter).

Come riportato questa settimana, il CBOE ha annunciato che nel mese di marzo non aggiungerà nessun nuovo contratto future sul Bitcoin, poiché starebbe invece pensando di rivalutare il proprio approccio al trading di asset digitali.