Il nuovo brevetto del colosso della consulenza Accenture rivela un sistema logistico basato su blockchain

Una domanda di brevetto pubblicata il 26 luglio, rivela che il colosso della consulenza Accenture ha in programma di utilizzare la tecnologia blockchain per potenziare la propria rete logistica.

Secondo il documento pubblicato dall'U.S. Patent and Trademark Office (USPTO), la società vuole seguire l'esempio di altre compagnie del settore, e sfruttare la tecnologia blockchain per rendere i movimenti logistici più efficienti, veloci e sicuri.

"Un dispositivo può ricevere una notifica quando un prodotto arriva a destinazione. Il prodotto potrebbe essere stato spedito da un'entità alla destinazione", così inizia l'abstract del brevetto:

"Il dispositivo può eseguire un'analisi sul prodotto per determinarne un attributo. Il dispositivo può eseguire un confronto delle informazioni che identificano l'attributo del prodotto e le informazioni inserite in un record cifrato di una blockchain, per verificare l'attributo del prodotto. "

Accenture si dimostra sempre più interessata alle blockchain. In questo mese, ha anche annunciato uno strumento per la catena di distribuzione aereospaziale realizzato in collaborazione con la multinazionale francese Thales.

Inoltre, a marzo, Accenture ha collaborato con l'operatore logistico DHL ad un'implementazione blockchain per le catene di distribuzione farmaceutiche.

Questa non è nemmeno la prima domanda di brevetto di Accenture relativa alla tecnologia blockchain. A settembre dello scorso anno, la compagnia ha suscitato delle reazioni discordanti per la sua cosiddetta "blockchain modificabile". Secondo alcuni esperti del settore, il concetto era contrario all'essenziale etica dell'immutabilità che la tecnologia rappresenta.