Le criptovalute potrebbero rappresentare una nuova asset class nei prossimi dieci anni, sostiene il CEO di BitMEX

Il Bitcoin (BTC) ha il potenziale di diventare una nuova asset class nei prossimi dieci anni: lo ha dichiarato il CEO della piattaforma di derivati basati su criptovaluta BitMEX sul podcast Unchained il 16 dicembre.

Arthur Hayes, CEO e co-fondatore di BitMEX, il più grande exchange di criptovalute in termini di volumi giornalieri, è stato intervistato dalla conduttrice Laura Shin insieme ad un gruppo di altri leader del settore che hanno partecipato alla Global Financial Leadership Conference tenuta dal CME nel mese scorso.

Alla domanda "Le criptovalute rappresentano una nuova asset class?", Hayes ha manifestato il suo scetticismo, dichiarando che al momento il settore crypto "è una sorta di miscuglio, ancora estremamente piccolo":

"Potrebbero diventare un'asset class vera e propria nei prossimi dieci anni? Può essere. Tuttavia, non si può ancora affermare con certezza se il Bitcoin sia effettivamente sicuro sul lungo periodo o meno [...] È ancora un esperimento. "

Hayes, tuttavia, ha aggiunto che le cripto "potrebbero essere un nuovo modo di raccogliere capitali e inviare valore in tutto il mondo".

Il CEO di BitMEX ha inoltre parlato del futuro del trading, sostenendo che il trading 24/7 (simile a quello dei mercati delle criptovalute) sostituirà le ore convenzionali:

"Penso che il trading 24 ore su 24 di tutti i diversi tipi di asset sarà il futuro, e si diffonderà in altri mercati che ben conosciamo, sai, come forex, reddito fisso e titoli azionari".

A novembre, Hayes aveva predetto che "l'inverno delle criptovalute" di quest'anno sarebbe potuto durare fino a 18 mesi, in base alla "precedente esperienza" del "forte mercato ribassista" del 2014/2015.

Al momento della stesura di questo articolo, il Bitcoin è in rialzo dell'8%, con un valore di circa 3.841$