BitGo lancia un servizio di staking per Dash e Algorand

BitGo, società operante nel settore dei servizi finanziari per asset digitali, ha lanciato un nuovo servizio di staking per i clienti che depositano i propri asset in BitGo Trust. Come confermato dall'azienda all'interno di un recente comunicato stampa, inizialmente il nuovo servizio supporterà soltanto le criptovalute Dash (DASH) e Algorand (ALGO), ma in futuro verrà ampliato anche ad altri asset.

Differenze fra staking e mining

Nelle blockchain che utilizzano i sistemi Proof-of-Stake (PoS), a differenza dell'algoritmo Proof-of-Work (PoW) alla base di Bitcoin, i nuovi blocchi non vengono generati tramite mining. Al contrario, un algoritmo seleziona i validatori dei blocchi in base al numero di token presenti all'interno del loro wallet, ovvero che gli utenti hanno depositato come garanzia per poter competere con tutti gli altri nodi sulla rete.

Nei network PoS, a seconda della propria quota di partecipazione, lo staking consente di generare profitti in percentuali anche significative. Questo permette quindi agli investitori di ottenere una sorta di "interesse" sulle proprie criptovalute, a condizione che siano disposti a bloccare i propri fondi all'interno di un wallet a beneficio dell'intera blockchain.

Nel proprio annuncio, BitGo spiega che i tassi di rendimento varieranno a seconda della criptovaluta supportata. La compagnia sottolinea inoltre che gli asset dei clienti verranno depositati in un wallet cold storage, estremamente sicuro e assicurato fino a 100 milioni di dollari.

Ben Chan, CTO di BitGo, ha commentato riguardo al lancio del nuovo servizio:

"Dobbiamo offrire ai nostri clienti la possibilità di utilizzare gli asset sotto custodia. Lo staking offre ai nostri clienti la possibilità di generare rendimenti sui propri investimenti, senza mai spostare gli asset mantenuti in custodia."

Lo scorso mese, anche il popolare exchange di criptovalute Binance ha lanciato una piattaforma dedicata allo staking. Alcuni membri della comunità non hanno tuttavia reagito positivamente alla notizia, temendo un ulteriore incremento del livello di centralizzazione dell'industria:

"Apprezzo la creazione di nuovi modelli di business. Tutti hanno diritto a crescere, ma per lo meno non prendete in giro le persone. Tutti questi magnati delle criptovalute hanno avviato il proprio business nel nome della decentralizzazione. Ora ditemi, dov'è la decentralizzazione in tutto questo?"