Nelle ultime settimane abbiamo assistito ad un notevole incremento del prezzo di numerose altcoin. Da inizio anno ad oggi, criptovalute come Icon (ICX), AION e WanChain (WAN) sono cresciute rispettivamente del 200%, 120% e 60%, spingendo alcuni analisti a prevedere un ritorno in grande stile del mercato delle altcoin.

Panoramica dei mercati delle criptovalute. Fonte: Coin360

Anche Ether (ETH) sembra cavalcare la stessa onda: dopo aver toccato un minimo di 115,95$ il 18 dicembre 2018, il prezzo della criptovaluta è gradualmente aumentato fino ad oltrepassare questo mese il muro dei 220$.

Anche la quantità di Ether bloccati all'interno di piattaforme che offrono servizi finanziari decentralizzati (DeFi) è cresciuta in maniera esponenziale. Stando infatti ai dati raccolti da Defipulse.com, attualmente nel mercato DeFi — che prende in esame smart contract, applicazioni decentralizzate e protocolli costruiti su Ethereum — sono presenti criptovalute per un valore complessivo di oltre un miliardo di dollari.

Valore bloccato nei mercati DeFi. Fonte: Defipulse.com

Gli analisti credono che l'incremento di popolarità delle piattaforme DeFi porterà ad una crescita della domanda per Ether, e di conseguenza ad un significativo aumento del prezzo della criptovaluta.

I miner stanno accumulando Ether

Un altro segnale molto positivo è l'aumento del numero di miner che stanno accumulando Ether. Maksim Balashevich, fondatore della piattaforma d'analisi Santiment, ha commentato riguardo al fenomeno:

"In tutto l'ecosistema dei miner di Ethereum, gli ultimi tre mesi sono stati caratterizzati da un accumulo costante e stabile."

Bilanci dei miner di ETH nel tempo. Fonte: Santiment.net

Secondo Balashevich, il bilancio complessivo di tutte le mining pool di Ethereum ha raggiunto un massimo storico di 1,69 milioni di Ether (circa 300 milioni di dollari). "C'è un alto livello di fiducia nel progetto tra la maggior parte dei block creator", ha spiegato. "O per lo meno nelle attuali condizioni di mercato."

Investitori fiduciosi in ETH 2.0

Il lancio di ETH 2.0, previsto per luglio di quest'anno, è un altro fattore rialzista per il prezzo di Ether. Durante una sessione Ask Me Anything (AMA) su Reddit del 5 febbraio, lo sviluppatore Justin Drake ha affermato:

"La nostra speranza è di essere pronti al lancio entro il 30 luglio 2020, vale a dire la data del quinto anniversario di Ethereum 1.0. Penso che un lancio nel primo o nel secondo trimestre del 2020 sia molto improbabile, specialmente perché vogliamo che siano pronti tre client.

[...]

Sono sicuro al 95% che lanceremo nel 2020."

L'aggiornamento 2.0 di Ethereum ha l'obiettivo di completare il passaggio del network da un algoritmo di consenso Proof-of-Work ad uno Proof-of-Stake: questo significa che i blocchi non verranno più convalidati tramite mining, ma investendo le proprie criptovalute nella rete stessa.

Si prevede che il passaggio alla nuova versione porterà ad un incremento della domanda per ETH, ed è possibile che i miner abbiano intenzione di accumulare ingenti quantità di criptovaluta così da poter partecipare allo staking del network e generare profitti passivamente.

ETH/USD supera una resistenza chiave

Il 30 gennaio, Ether ha finalmente oltrepassato la media mobile a 200 giorni e la dura resistenza a 179$. Da allora il prezzo è aumentato di un ulteriore 27%, e molti analisti credono che la criptovaluta sia ora ben posizionata per una crescita nei prossimi mesi verso i 240$ e successivamente i 300$, nel caso in cui il sentimento di mercato dovesse rimanere rialzista.

ETH/USD, grafico dei movimenti giornalieri. Fonte: TradingView

Attualmente i trader stanno mantenendo un volume d'acquisto abbastanza alto, e il pattern a tre soldati bianchi iniziato il 5 febbraio suggerisce che la moneta continuerà la propria scalata verso l'alto.

Tuttavia, nel caso in cui il prezzo di Bitcoin dovesse correggersi anche Ether potrebbe perdere terreno e tornare a 200$, dove attualmente è posizionato l'indicatore delle Bande di Bollinger.

ETH/USD, grafico a sei ore. Fonte: TradingView

Sotto questo livello il prezzo potrebbe scivolare fino al supporto a 193$. Il Relative Strength Index (RSI) mostra che nelle finestre temporali più brevi la criptovaluta è stata acquistata in maniera eccessiva; lo stesso vale per l'istogramma della Moving Average Convergence Divergence, che indica un rallentamento degli acquisti.

Se Bitcoin riuscirà ad oltrepassare il muro dei 10.000$ è probabile che anche Ether inizierà a spostarsi verso l'alto. I trader dovrebbero tenere d'occhio i volumi di trading, e osservare l'RSI e la MACD per determinare se l'asset si trova o meno in overbought.