Il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin rivela quali sono le criptovalute in suo possesso e le fonti delle sue entrate

In un AMA (Ask me Anything, "chiedetemi qualsiasi cosa") su Reddit del 18 febbraio, il cofondatore di Ethereum (ETH) Vitalik Buterin ha rivelato che i suoi investimenti nel settore delle criptovalute sono praticamente esclusivamente dedicati alla rete Ethereum.

L'AMA è stato dedicato alla leadership e alla responsabilità di Ethereum, e coloro che occupano posizioni di leadership nella comunità di ETH si sono resi disponibili per condividere le loro opinioni suoi possibili conflitti d'interesse.

Nel post dove Buterin ha riassunto i suoi investimenti, i token che non appartengono all'ecosistema Ethereum - tra cui Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin (BTC), Dogecoin (DOGE) e Zcash (ZEC) - rappresentavano meno del 10% del valore dei suoi investimenti in Ethereum.

Anche il gruppo dei token che fanno invece parte dell'ecosistema Ethereum - Kyber (KNC), OmiseGo (OMG), Maker (MKR), (OMG) e Augur (REP) - costituirebbe una quota simile, sempre inferiore al 10% dell'ETH in possesso da Buterin.

Buterin ha anche rivelato di possedere "quote aziendali significative" nella società di ricerca e sviluppo blockchain Clearmatics, nonché nella startup focalizzata sulla scalabilità e sulla privacy delle blockchain Starkware. Quest'ultima si occupa in particolare di tecnologie come i protocolli zero-knowledge, di cui Buterin è un forte sostenitore.

Il cofondatore di Ethereum ha poi rivelato che le sue entrate esterne negli ultimi 12 mesi - a parte quelle provenienti dalla Fondazione Ethereum - sono rappresentate dal suo ruolo di consigliere per alcuni dei token citati sopra.

Buterin ha anche affermato di essere coinvolto (anche se non a livello finanziario) in altri progetti blockchain, nonché in organizzazioni relative sì ad Ethereum ma che non sono basate su dei token, come L4, Plasma Group, EthGlobal e EDCON.

Infine, ha rivelato di far parte di diverse organizzazioni che non sono basate né su Ethereum né su alcun token, "principalmente circoli di economia e crittografia professionali", che non ha però specificato.

Come riportato di recente, Vitalik ha partecipato ad una discussione degli sviluppatori di Ethereum in merito a una nuova serie di funzioni per la creazione di smart contract, che verrà rilasciata nell'imminente hard fork Constantinople.

Alcuni membri della comunità hanno espresso le loro preoccupazioni sul fatto che la nuova feature potrebbe portare con sé dei problemi di sicurezza, tesi però respinta da Buterin, che ha anzi sottolineato l'importanza dello sviluppo delle funzioni in questione.