David Marcus risponde alle critiche: 'Non sarà necessario fidarsi di Facebook per godere dei benefici di Libra'

David Marcus, a capo del progetto Calibra di Facebook, ha sottolineato che non sarà necessario per gli utenti di Libra riporre la propria fiducia nel colosso dei social network.

L'uomo spiega infatti che Facebook non è l'unico membro del Libra Network, in quanto l'azienda ha deciso di cedere parte del proprio controllo sulla rete:

"Facebook non controllerà il network, la valuta o le sue riserve. Già a partire dal lancio, Facebook sarà soltanto uno dei circa cento membri facenti parte della Libra Association. Non godrà di alcun diritto o privilegio speciale."

Marcus ha inoltre affermato che, nonostante Calibra sia effettivamente una filiale di Facebook, l'azienda non potrà in alcun modo accedere ai dati finanziari della piattaforma. Oltretutto, gli utenti saranno liberi di conservare i propri fondi in Libra all'interno di un wallet di terze parti.

Fondamentalmente, conclude Marcus, la fiducia in Facebook non è necessaria:

"Morale della favola: non dovrete fidarvi di Facebook per godere dei benefici offerti da Libra. E Facebook non si avvarrà di alcun privilegio speciale sul Libra Network. Siamo sempre stati molto chiari sul nostro approccio alla separazione dei dati finanziari: saremo all'altezza delle nostre promesse e lavoreremo duro, per offrire un prodotto dalla reale utilità."

Le precisazioni di Marcus arrivano in risposta alle recenti critiche di Joseph Eugene Stiglitz, vincitore nel 2001 del Premio Nobel per l'Economia, secondo il quale "tutte le valute si basano sulla fiducia, ma soltanto uno stolto si fiderebbe di Libra".