Capo del FinCEN: le criptovalute richiedono un'applicazione molto severa delle norme antiriciclaggio

Kenneth Blanco, Direttore del Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN) degli Stati Uniti, ha affermato che le leggi antiriciclaggio verranno applicate al settore delle criptovalute in maniera estremamente rigorosa.

Stando ad un articolo recentemente pubblicato sul portale d'informazione Reuters, Blanco ha dichiarato in maniera chiara che le compagnie operanti nel settore delle criptovalute e impegnate in servizi monetari dovranno conformarsi alle leggi antiriciclaggio e condividere informazioni sui clienti.

La Travel Rule si applica anche alle criptovalute

Durante una conferenza organizzata da Chainalysis, compagnia blockchain con sede a New York, Blanco ha spiegato al pubblico che la cosiddetta Travel Rule si applica anche alle aziende crypto:

"Se la Travel Rule si applica alle CVC [Convertible Virtual Currencies], ci aspettiamo un rispetto completo delle norme, punto. [...] È questa la nostra aspettativa, devi essere conforme. Non capisco perché la gente sia sorpresa, non è una novità."

La Travel Rule è una norma introdotta dalla Financial Action Task Force (FATF) degli Stati Uniti, che impone ai Virtual Asset Service Provider (VASP) di raccogliere e condividere con gli organi di regolamentazione dati personali sulle transazioni. Questi stessi standard si applicazione anche alle criptovalute, in quando le aziende operanti in questo settore fanno solitamente affidamento sulle istituzioni bancarie tradizionali.

Blanco ha inoltre sottolineato che la FinCEN conduce indagini sul rispetto della Travel Rule sin dal 2014, aggiungendo che si tratta della violazione più comune compiuta dalle compagnie blockchain che offrono servizi monetari.

Le norme antiriciclaggio valgono per tutti i business

Ad ottobre di quest'anno Blanco ha tenuto un discorso presso la University of Georgetown, nel quale ha sottolineato che le norme antiriciclaggio si applicano indistintamente a tutti i business:

"C'è una ragione per cui vorresti conoscere la persona che sta dall'altro lato della transazione: potrebbe essere coinvolta in qualche tipo di attività illecita. Potrebbe essere traffico di oppioidi, oppure contrabbando di esseri umani... vuoi sapere chi è questa persona."

L'uomo ha inoltre spiegato che non è particolarmente difficile ottenere queste informazioni:

"Tutto ciò che chiediamo è un nome, indirizzo, numero di conto, transazione, destinatario e importo. Quindi quando non sai chi c'è dall'altra parte, hai un grosso problema.

Perché lo devi sapere, ci aspettiamo che tu lo sappia. [...] Stablecoin, centralizzato, decentralizzato: non importa. Devi essere in grado di adempire alle regole."