Long Blockchain Corp. vende la propria filiale dedicata al commercio di bevande

L'azienda Long Blockchain Corp.,precedentemente conosciuta con il nome di Long Island Iced Tea, ha raggiunto un accordo definitivo per la vendita di Long Island Brand Beverages, la propria filiale dedicata al commercio di bevande.

Società di tè e limonate aggiunge 'Blockchain' al proprio nome

In un comunicato stampa del 20 settembre, Long Blockchain ha confermato la vendita della propria filiale alla società canadese ECC2 Ventures.

Andy Shape, CEO di Long Blockchain, ha spiegato che questa transazione consentirà alla compagnia di concentrare i propri sforzi sul business della fidelizzazione:

"Nell'ultimo anno la nostra piattaforma di fidelizzazione ha registrato una forte crescita, con clienti sia vecchi che nuovi. Puntiamo a crescere ulteriormente sulla base di questo progresso."

L'azienda, un tempo specializzata nella vendita di tè freddo e limonata, a gennaio dello scorso anno ha cambiato il proprio nome da Long Island Iced Tea a Long Blockchain, facendo impennare in pochi giorni il valore azionario della compagnia da 5 milioni a quasi 70 milioni di dollari.

Nell'aprile del 2018, Long Blockchain è stata rimossa dal Nasdaq a causa della bassa capitalizzazione di mercato. Pochi mesi più tardi, l'azienda ha ricevuto un mandato di comparazione dalla Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti.

Nella seconda metà del 2017, non era raro che le compagnie tentassero di sfruttare l'euforia attorno al settore delle criptovalute aggiungendo il termine "Blockchain" al proprio nome, nonostante non avessero realmente nulla a che fare con questa tecnologia.

L'FBI ha avviato un'indagine su Long Blockchain Corp.

A luglio di quest'anno, il Federal Bureau of Investigation (FBI) degli Stati Uniti ha avviato un'indagine sull'improvviso passaggio di Long Island Iced Tea al settore blockchain, nel tentativo di dimostrare insider trading e frode di titoli azionari.