Tom Lee: gli attuali valori del Bitcoin Misery Index non si sono mai visti in un mercato ribassista

Durante un'intervista rilasciata a Cointelegraph, Tom Lee, fondatore di Fundstrat Global Advisors, ha sottolineato che il valore attualmente riportato dal Bitcoin Misery Index (BMI) non è mai stato registrato durante un mercato ribassista.

Durante l'intervista, Lee ha osservato che fino al 2018 il BMI non ha mai superato i 50 punti, mentre ha recentemente toccato il valore di 89. Secondo Lee, valori superiori ai 67 non si sarebbero mai verificati in un mercato ribassista:

"Significa che probabilmente sta arrivando un nuovo mercato rialzista."

Tuttavia, Lee ha anche spiegato che quando l'indicatore ha registrato un valore così alto, “sei volte su sei, c'è stato un drawdown nel mercato.” Lee ha precisato che in media il drawdown si aggirava al 25%, e che nel breve termine il mercato potrebbe cambiare completamente rotta. Inoltre, ha anche affermato che gli investitori potrebbero trasferire il proprio capitale nelle altcoin.

Ha poi sottolineato che il Bitcoin (BTC) ha recentemente superato la media mobile a 200 giorni, e che quindi il recupero della criptovaluta più famosa al mondo sembra essere più veloce del previsto. Ciò è in linea con quanto dichiarò a metà marzo, quando descrisse la media mobile a 200 giorni proprio come "il livello chiave da tenere d'occhio".

Secondo l'analista, questo breakout potrebbe anche condurre ad una ripresa totalmente simile a quelle registrate in passato, e il Bitcoin potrebbe quindi facilmente segnare un nuovo record.

Secondo Lee, ci sono varie ragioni dietro la recente inversione di tendenza nel mercato delle criptovalute. Ad esempio, ha sottolineato che i wallet di bitcoin più vecchi e ricchi hanno cominciato ad aggiungere BTC, e che le transazioni sono di nuovo in aumento, insieme ai volumi di trading degli exchange.

Come riportato da Cointelegraph a gennaio, il numero di wallet di bitcoin attivi ha infatti registrato un netto aumento.

Qualche giorno fa, il fondo di asset digitali Adamant Capital ha pubblicato un rapporto in cui afferma che il mercato ribassista delle criptovalute sta per terminare.