Il governo tedesco consulta l'industria per feedback sulla tecnologia blockchain

Secondo quanto riferito da Reuters il 18 febbraio, il governo tedesco sta consultando varie società e gruppi industriali che potenzialmente interessate dallo sviluppo del settore blockchain del paese. 

Tali entità, di cui non è stato rivelato il nome, sono state invitate a fornire raccomandazioni a partire da questa settimana. Secondo alcune fonti governative citate dall'articolo di Reuters, non è ancora chiaro se tali raccomandazioni si tradurranno in regolamentazioni in un prossimo futuro, ma al momento il governo sarebbe alla ricerca di "risultati concreti".

Secondo Reuters, solo a Berlino le startup coinvolte nella tecnologia blockchain o DLT (distributed ledger technology) sarebbero circa 170, e loro stesse avrebbero affermato che "senza un quadro legale ci sono molti ostacoli all'ingresso nel settore".

Come segnalato da Cointelegraph a gennaio, Deutsche Börse, un importante mercato borsistico tedesco, ha affermato di aver fatto "progressi significativi" sulla sua piattaforma di security lending basata su blockchain, sviluppata in collaborazione con la piattaforma di gestione della liquidità lussemburghese HQLAx, anch'essa basata sulla tecnologia.

A dicembre dello scorso anno, l'operatore ferroviario tedesco Deutsche Bahn AG, considerato il più grande in Europa, ha stretto una partnership con la piattaforma di integrazione blockchain Unibright, per esaminare la possibilità di tokenizzare il proprio ecosistema.

Nello stesso mese, SolarisBank, la seconda banca della Germania, e lo Stuttgart Exchange Group, hanno annunciato lo sviluppo di un'infrastruttura per un exchange di criptovalute.