Goldman Sachs e Mike Novogratz investono 15 mln di dollari in un servizio di custodia per criptovalute

Secondo quanto riportato il 18 ottobre da Bloomberg, il colosso bancario statunitense Goldman Sachs e il suo ex socio Mike Novogratz, ora CEO della società di investimenti cripto Galaxy Digital, hanno investito nel servizio di custody per criptovalute BitGo.

In totale, il round B di finanziamento di BitGo ha raccolto 58,5 mln di dollari. Secondo Bloomberg, Goldman Sachs e Novogratz avrebbero contribuito con un totale di 15 mln di dollari, in quanto i loro clienti mostrano un crescente interesse per le criptovalute.

Bloomberg osserva che, in tutti i suoi round di raccolta fondi, BitGo è riuscita a raccogliere un totale di 70 mln di dollari. Inoltre, il significativo investimento di due aziende affiliate a Wall Street potrebbe aiutare BitGo ad attirare ulteriori investitori.

BitGo è una società statunitense fondata nel 2013, che opera nel settore dei wallet di criptovalute e delle soluzioni di sicurezza basate su blockchain. Come segnalato a settembre, la società ha ricevuto una certificazione statale da parte della South Dakota Division of Banking, diventando così un depositario di criptovalute qualificato.

Anche Goldman Sachs ha pensato di creare una propria servizio di custody per asset crypto. Ad agosto, alcuni insider hanno dichiarato a Bloomberg che la società punta a offrire vari prodotti legati agli asset digitali "in risposta all'interesse dei clienti". Le fonti anonime hanno aggiunto che tale obiettivo potrebbe anche condurre Goldman Sachs ad intraprendere altre iniziative, come i servizi di prime-brokerage.

Inoltre, il gigante bancario statunitense ha guidato un round di finanziamento strategico da 25 milioni di dollari della società di pagamenti Veem, che utilizza la tecnologia blockchain per aumentare l'efficienza dei pagamenti delle piccole imprese.