La borsa valori di Hong Kong sta dialogando con la sua controparte in Australia per comprendere meglio la Blockchain

Stando a quanto riportato in data 20 marzo dal Financial Times, l'Hong Kong Exchanges and Clearing Market (HKEX) ha stretto una collaborazione con l'Australian Securities Exchange (ASX) per implementare al meglio la tecnologia Blockchain.

A dicembre dello scorso anno, ASX annunciò che avrebbe iniziato ad utilizzare la Blockchain per rimpiazzare il sistema corrente d'elaborazione per operazioni sul capitale, rendendola la prima borsa valori al mondo a compiere questo passo. Per questa transazione, ASX ha collaborato con la società di consulenza Digital Asset, specializzata nel settore dei registri digitali.

Charles Li, direttore generale di HKEX, ha spiegato alla Credit Suisse Asian Investment Conference che le due borse stanno "sviluppando uno stretto dialogo per comprendere come agire al meglio, condividendo sia informazioni che relazioni con i venditori."

Li ha aggiunto che HKEX utilizzerà la Blockchain per il prestito d'azioni ed alcune tipologie di scambi fuori borsa.

Il rapido sviluppo della tecnologia ha tuttavia ostacolato i precedenti piani di HKEX, che appena due anni fa mirava a realizzare un mercato privato basato sulla Blockchain, per aiutare le piccole imprese ad ottenere fondi. 

“Purtroppo questo settore cambia così in fretta che i venditori da noi scelti... si sono evoluti in modo per noi non molto conveniente. Non siamo più interessati a quel progetto."

Anche il Canadian Securities Exchange, una borsa valori alternativa fondata nel lontano 2004, ha annunciato a febbraio che avrebbe lanciato una piattaforma azionaria e di compensazione basata su Ethereum, che permetterà alle aziende di ottenere capitali grazie a security token.