Società di investimenti nega il suo coinvolgimento nell'IPO di Bitmain

Temasek, società di investimenti con sede a Singapore, ha ufficialmente negato il suo coinvolgimento nell'Initial Public Offering (IPO) del colosso del mining Bitmain tramite una dichiarazione ufficiale.

Il mese scorso, vari portali hanno riportato che Temasek è stato uno dei principali investitori nel round di finanziamenti pre-IPO di Bitmain. Il presunto investimento dell'impresa ammontava a 560 mln di dollari. In risposta a tali affermazioni, Temasek ha dichiarato:

"Abbiamo visto commenti su un'IPO riguardante un'azienda di criptovalute, Bitmain. Temasek non ha investito in Bitmain e non ha mai avuto alcun rapporto con l'azienda. Le notizie sul nostro coinvolgimento nella loro IPO sono false."

Come riportato qualche settimana fa, Bitmain ha dichiarato che molti investitori di alto profilo hanno investito nella sua pre-IPO, forte della valutazione di 15 miliardi di dollari ottenuta ad inizio agosto. Tra le società citate vi erano il conglomerato cinese Tencent, la società di investimento DST Global, e la giapponese SoftBank, che detiene anche il 15% di Uber.

Softbank ha poi fatto sapere a Cointelegraph che le notizie sul suo investimento erano in realtà false. Kenichi Yuasam dell'Ufficio di comunicazione aziendale di SoftBank Group Corp. ha affermato che "né SoftBank Group Corp. né il fondo SoftBank Vision sono stati in alcun modo coinvolti nell'affare".

Ad agosto, una fonte anonima ha inoltre dichiarato che nemmeno DST Global aveva partecipato al round di finanziamenti. Successivamente, John Lindfors, socio amministratore di DST Global, ci ha confermato via e-mail "che DST non ha mai investito in Bitmain".

Nonostante le affermazioni di DST global, l'investor deck della pre-IPO di Bitmain indica che l'investimento di DST è stato "completato di recente". La dicitura del documento originale (in lingua cinese) è però abbastanza vaga e lascia molto spazio all'interpretazione. Tuttavia, per una persona poco esperta o per un potenziale investitore, il linguaggio utilizzato lascerebbe intendere che Bitmain abbia acquisito dei fondi da DST Global.

Come se non bastasse, secondo una fonte di AAStocks, nemmeno Tencent avrebbe investito in Bitmain. Nonostante le numerose richieste di chiarimenti, nessuno in Tencent ci ha però negato né confermato l'investimento.