Giappone: l'exchange Everybody's Bitcoin riceve un avvertimento dall'ente di regolamentazione finanziaria

Everybody's Bitcoin Co. Ltd., exchange di criptovalute con sede a Tokyo, ha ricevuto un avvertimento ufficiale dalla Financial Services Agency (FSA) giapponese.

La FSA ha inviato alla compagnia un avviso di miglioramento, che obbliga la piattaforma a correggere qualsiasi incongruenza o lacuna presente nelle proprie operazioni di business.

Pare che l'ispezione effettuata nella sede di Everybody's Bitcoin abbia rivelato sistemi di controllo interni poco efficaci, insufficienti per assicurare il corretto funzionamento delle operazioni.

All'exchange è stato ordinato di stilare libri contabili, di offrire informazioni appropriati agli utenti e di assicurare l'efficacia dei sistemi di controllo della piattaforma. La FSA ha inoltre rivelato incongruenze nelle misure adottate dall'azienda per combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo.

A marzo di quest'anno, la FSA aveva inviato "avvisi punitivi" a sette diversi exchange di criptovalute, compreso Coincheck, e temporaneamente sospeso le operazioni di altri due a causa di problemi legati alla sicurezza.

Questa settimana è stato reso noto in Giappone verrà presto fondato il primo ente autoregolamentato per valute digitali del paese. I sedici exchange approvati dal governo collaboreranno per lanciare la Japanese Cryptocurrency Exchange Association (JCEA): il nuovo organo di controllo si occuperà di realizzare norme di conformità e prassi, che i membri saranno obbligati a rispettare.