Line potrebbe presto lanciare un exchange di criptovalute in Giappone

LVC Corporation, divisione blockchain del gigante giapponese Line, è molto vicina ad ottenere una licenza dal regolatore finanziario del paese, che consentirebbe all'azienda di lanciare un exchange di criptovalute in Giappone. La notizia è stata riportata da Cointelegraph Japan il 20 giugno.

Secondo il rapporto, la Financial Services Agency (FSA) potrebbe assegnare la licenza alla compagnia già entro questo mese.

Il servizio di trading della società, chiamato BitMax, consentirebbe agli 80 milioni di utenti di Line in Giappone di acquistare e vendere diverse criptovalute, tra cui il token nativo "Link".

Secondo un comunicato stampa condiviso con la redazione di Cointelegraph, Line vanta 187 milioni di utenti in tutto il mondo, di cui 50 milioni già registrati al servizio di pagamenti mobile Line Pay.

BitMax utilizzerà la stessa infrastruttura back-end dell'exchange di criptovalute BitBox, lanciato da Line a Singapore nel luglio del 2018.

Come riportato in precedenza, Line ha lanciato la sua criptovaluta Link durante l'estate 2018 e ha continuato a sviluppare il proprio ecosistema basato su Link Chain, la blockchain interna al servizio, che consente inoltre di integrare direttamente le applicazioni decentralizzate all'interno della piattaforma di messaggistica di Line.

Poche settimane fa, la società ha stretto una partnership con il colosso americano Visa per lo sviluppo di nuove soluzioni di pagamento digitale basate su blockchain.