Takuya Hirai, politico favorevole alla blockchain, diventa il nuovo Ministro giapponese di Scienza e Tecnologia

Takuya Hirai, membro del Partito Liberaldemocratico al momento al governo in Giappone, nonché uno dei politici che lo scorso anno ha lavorato alla legge per la legalizzazione degli exchange nel paese, è divenuto il nuovo Ministro di Scienza e Tecnologia. Tra le altre cose, si occuperà anche di supervisionare le politiche adottate dal governo riguardo alla nuove tecnologie finanziarie.

In passato, in qualità di Presidente della Commissione Speciale sull'Informatica del Partito Liberaldemocratico, Hirai ha attivamente promosso l'utilizzo e lo sviluppo della blockchain. Nel 2015 il politico aveva anche collaborato all'istituzione in Giappone di una nuova legge sulla sicurezza informatica, evitando tuttavia al tempo di introdurre regolamentazioni per il settore delle criptovalute,

I giornali locali hanno inoltre messo in evidenza i commenti positivi sulle Initial Coin Offerings (ICO) rilasciati da Hirai durante l'incontro di agosto della Japan Blockchain Association (JBA). Con una figura tanto ferrata in materia di criptovalute al governo, possiamo certamente aspettarci un maggiore consenso e supporto per le nuove tecnologie da parte del Giappone.

Ad aprile di quest'anno, il Center for Rule-Making Strategies della Tama University ha rilasciato una serie di linee guida per la regolamentazione e la legalizzazione delle ICO in Giappone. Tra i consulenti dello studio era presente proprio Hirai.