Justin Sun: il supporto di Tron da parte degli exchange statunitensi rappresenta una priorità

Justin Sun, fondatore di Tron (TRX), ha affermato che il supporto della criptovaluta da parte delle divisioni statunitensi di Binance e Coinbase rappresenta una priorità per l'azienda.

L'imprenditore ha rilasciato tali affermazioni su Twitter, in risposta ad un investitore preoccupato del fatto che i residenti negli Stati Uniti non possono al momento acquistare TRX su Binance. Tron non è stato nemmeno inserito nella lista delle 30 monete digitali che Binance pianifica di aggiungere alla propria piattaforma statunitense, incrementando ulteriormente i timori dei possessori della criptovaluta.

Domande da parte della comunità di Tron

Su Twitter, l'utente @TronSpark aveva commentato riguardo alla lista pubblicata da Binance:

"#Tron dovrebbe rientrare in questa lista o in #Coinbase il prima possibile. Noi tutti amiamo Tron, ma abbiamo anche bisogno di un luogo che consenta ai cittadini statunitensi di scambiare #trx."

Poche ore più tardi, Sun ha risposto:

"Si, è la nostra principale priorità. Abbiamo un intero team, del quale faccio parte, dedicato alla questione. Risolveremo questo problema alla velocità di #TRON!"

L'uomo si è anche scusato per i ritardi, ammettendo che Tron dovrebbe essere accettato in un maggior numero di exchange statunitensi. Ha poi promesso alla comunità che verranno compiuti dei progressi a tal proposito già entro fine anno.

Nonostante le paure che negli Stati Uniti Tron possa scomparire del tutto, attualmente la criptovaluta rimane disponibile su exchange molto importanti: Bittrex ed eToro.