Il più importante rivenditore online della Svizzera accetterà pagamenti in criptovalute

Digitec Galaxus, il più importante rivenditore online della Svizzera, accetterà pagamenti in criptovalute. Per acquisti superiori ai 200 CHF, equivalenti a circa 175 EUR, i clienti della piattaforma di e-commerce potranno infatti utilizzare Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Bitcoin SV (BSV), Ethereum (ETH), Ripple (XRP), Binance Coin (BNB), Litecoin (LTC), Tron (TRX), NEO (NEO) e OmiseGO (OMG).

Secondo quanto riportato all'interno dell'annuncio ufficiale, il nuovo metodo di pagamento è stato sviluppato in collaborazione con la società svizzera Datatrans e la startup danese Coinify. Per incrementare l'affidabilità delle transazioni, il sistema consente inoltre agli utenti di congelare i tassi di cambio delle criptovalute per un tempo massimo di 15 minuti; è tuttavia presente una tariffa aggiuntiva dell'1,5%.

Nel negozio è anche stata aggiunta una nuova sezione, dedicata alla vendita dei wallet hardware per criptovalute. Ciononostante Oliver Herren, il Chief Innovation Officer dell'azienda, ha ammesso di non essere ancora certo dei reali vantaggi offerti dalla blockchain rispetto ai database tradizionali, mantenendo comunque una mentalità aperta sulla tecnologia:

"Ma forse non ho semplicemente investito abbastanza tempo per comprendere pienamente il funzionamento degli ecosistemi blockchain."

La compagnia ha infine pubblicato un post sul proprio blog ufficiale, nel quale viene spiegato il lavoro compiuto dal team di ingegneri per rendere questa integrazione possibile. 

Negli ultimi anni sempre più rivenditori online si sono interessati all'idea di implementare pagamenti in criptovalute sulle proprie piattaforme: celebre il caso di Overstock.com, che già nel lontano 2014 aveva iniziato ad accettare Bitcoin.