Coinbase reintegra il supporto per PayPal, attualmente soltanto per gli Stati Uniti

Il popolare exchange di criptovalute Coinbase ha introdotto la possibilità di trasferire gratuitamente i propri fondi su un conto PayPal. Il servizio è attualmente disponibile soltanto per il clienti residenti negli Stati Uniti, ma la compagnia ha assicurato che verrà presto esteso anche ad altri paesi.

PayPal era stato integrato in Coinbase già nel 2016, ma è stato successivamente rimosso a causa di alcune difficoltà tecniche. Con questa mossa l'azienda spera di ampliare ulteriormente la propria base di utenti.

Questo mese Coinbase ha annunciato di star "esplorando" a possibilità di integrare 30 nuove criptovalute sulla propria piattaforma. Fra queste spiccano Ripple (XRP), EOS e Cardano (ADA), ma sono presenti anche altri nomi di spessore come NEO e Tezos (XTZ). L'azienda ha affermato che "lavorerà a stretto contatto con banche e organi di regolamentazione locali per supportare queste valute nel maggior numero di giurisdizioni possibile".

A novembre la compagnia ha lanciato un nuovo servizio di trading Over-the-Counter (OTC) per clienti istituzionali, che consente ad investitori particolarmente facoltosi di effettuare scambi in maniera diretta. Christine Sandler, Responsabile delle Vendite di Coinbase, ha spiegato che è attualmente presente una forte domanda per questo genere di servizi:

"Abbiamo lanciato il nostro servizio OTC a complemento della piattaforma d'exchange, perché abbiamo scoperto che molte istituzioni sfruttano l'OTC come rampa d'accesso per il trading di criptovalute."