Microsoft trasformerà una serie di librogame degli anni '80 in un gioco di carte basato su blockchain

Microsoft, lo sviluppatore di videogiochi Eidos e il produttore di librogame Fabled Lands stanno sviluppando un gioco di carte blockchain basato su un best-seller degli anni '80.

Secondo un comunicato stampa pubblicato l'1 dicembre, il nuovo gioco di carte si baserà su "The Way of the Tiger", un famoso librogame scritto da Jamie Thomson e Mark Smith.

Il gioco, intitolato "Arena of Death", sarà ambientato in un mondo fantasy che riprenderà le caratteristiche della serie originale.

Garantire la proprietà delle carte

Thomson è anche amministratore delegato di Fabled Lands e ha deciso di utilizzare la tecnologia blockchain perché la ritiene adatta per la creazione di un videogioco migliore di uno tradizionale:

"Stavamo per rilanciare la serie come gioco su PC, ma questa nuova tecnologia (blockchain), ci è parsa semplicemente più adatta. Immagina di giocare a Magic the Gathering ma sapere se possiedi una carta, ti appartiene davvero. O se diciamo che ci sono solo 100 edizioni di un oggetto o un'abilità, sai che ci sono davvero solo 100 edizioni."

La società ha in programma di utilizzare dei token non fungibili (NFT) sulla blockchain di Vechain - che finora è stata associata soprattutto a scopi aziendali e alla gestione della supply chain - per garantire la proprietà dei beni all'interno del gioco.

Vechain permetterà di creare le carte e gli oggetti in gioco "senza dover fare i conti con tutta la robna relativa alle criptovalute", afferma Thomson.

Token blockchain in gioco sempre più popolari

La tokenizzazione delle risorse nei giochi è un trend in continua in crescita. Come riportato da Cointelegraph a fine novembre, il gioco Blockchain F1 Delta Time ha organizzato un'asta di NFT con i brand delle auto di Formula 1.

Intanto, il gioco di carte collezionabili Gods Unchained, basato su Ethereum (ETH), ha superato CryptoKitties in termini di volume con quasi mezzo milione di transazioni di NFT al giorno.