Una nuova piattaforma consente di convertire criptovalute in fiat senza alcun requisito KYC

Il portafoglio per criptovalute MyEtherWallet (MEW), in collaborazione con la società finanziaria Bity, ha annunciato il rilascio di una nuova piattaforma che consente di convertire le proprie monete digitali in denaro tradizionale senza alcun requisito Know Your Customer (KYC).

In particolare, gli utenti del wallet MEW V5 potranno scambiare Bitcoin (BTC) e Ethereum (ETH) per Euro e Franchi Svizzeri, fino ad un valore massimo di circa 5.000$. Sarà inoltre possibile effettuare questa transazione da qualunque parte del mondo.

Le procedure KYC consentono alle organizzazioni di verificare l'identità dei clienti prima di offrire loro i propri servizi. In questo modo le aziende possono verificare se un particolare individuo è coinvolto in attività illecite, come riciclaggio di denaro o corruzione.

A causa dell'alto livello di anonimato offerto dalle criptovalute, questa tecnologia viene spesso accusata da governi e organi di regolamentazione di favorire attività illegali. Lo scorso mese, la Cyberspace Administration of China ha introdotto delle nuove leggi per le compagnie blockchain operanti all'interno del paese, nel tentativo di semplificare l'identificazione dei loro clienti.

La normativa consente inoltre alle forze dell'ordine di accedere agli archivi dei dati, e introduce l'obbligo di inserire un documento identificativo o un numero di telefono al momento della registrazione. Infine, le aziende saranno tenute monitorare i contenuti e a censurare le informazioni considerate illegali dal governo.