Il numero di donne interessate alle criptovalute è raddoppiato rispetto ad inizio anno

Secondo quanto riportato da City A.M., negli ultimi sei mesi il numero di donne interessate negli investimenti in criptovalute è aumentato dal 6% al 13%.

Il resoconto si basa su una ricerca di mercato condotta dall'exchange britannico London Block Exchange, che mostra come le criptovalute siano più popolari tra le donne della Generazione Y: tra queste infatti, una su cinque ha espresso il desiderio di investire in monete digitali.

La ricerca suggerisce inoltre che le donne investono in maniera molto differente rispetto agli uomini: le prime adottano infatti un approccio molto più strategico, e soffrono meno la FOMO (Fear of Missing Out, letteralmente "paura di essere tagliati fuori") rispetto alla controparte maschile. Lo studio mostra inoltre che le donne tendono a collaborare molto più degli uomini, consultando famiglia e amici riguardo al proprio investimento prima di procedere.

Una ricerca recentemente pubblicata dalla piattaforma Etoro mostra un'industria dominata principalmente dalla figura maschile: gli uomini rappresentano infatti il 91,5% degli investitori, mentre le donne appena l'8,5%.

Agnes de Roeyer, analista del London Block Exchange, crede tuttavia che questa tendenza stia subendo una trasformazione:

"Esiste ancora il luogo comune che le criptovalute siano un settore per uomini, ma abbiamo visto centinaia di donne iscriversi al nostro exchange negli ultimi mesi. Alcuni degli investitori più competenti e informati sono proprio donne".