OKEx smentisce le accuse di wash trading, definendole 'poco accurate e fuorvianti'

L'exchange di criptovalute OKEx ha smentito le recenti accuse secondo le quali la piattaforma sarebbe coinvolta in attività per la manipolazione dei mercati, come wash trading. L'azienda ha pubblicato tali dichiarazioni in risposta ad un resoconto recentemente pubblicato dal Blockchain Transparency Institute (BTI), definendo "poco accurati e fuorvianti" i dati raccolti.

È come comparare mele e arance

La scorsa settimana, il Blockchain Transparency Institute ha pubblicato il suo quinto Resoconto sulla Vigilanza dei Mercati, che verifica i volumi di trading segnalati dagli exchange di criptovalute. BTI pubblica questi resoconti sin da agosto dello scorso anno, al fine di individuare i casi di wash trading.

Il wash trading è una tipologia di manipolazione del mercato, che consiste nell'acquisto e nella vendita simultanea di un particolare asset, al fine di incrementare artificialmente i volumi di trading e ingannare gli utenti, dando loro l'impressione che la domanda sia molto più alta rispetto alla realtà.

Il rapporto svela che OKEx è una delle piattaforme con la più alta presenza di wash trading. La compagnia ha respinto tali accuse, sostenendo che "la metodologia di ricerca del BTI non è trasparente, e non vengono forniti abbastanza dati a sostegno di queste affermazioni." L'azienda ha continuato spiegando che, data la sua natura di piattaforma per derivati basati su criptovalute, i suoi trade seguono pattern differenti rispetto agli exchange tradizionali:

"Data la complessità del trading di strumenti derivati, un singolo utente può effettuare migliaia di trade al giorno [...]. Il tentativo di utilizzare parametri orientati al trading al dettaglio, come traffico sul sito web o sulle applicazioni mobile, rende di fatto la ricerca del BTI una comparazione fra mele e arance."

OKEx impegnata nella lotta alla manipolazione dei mercati

Oltre ad aver accusato BTI di aver condotto analisi incomplete e di aver utilizzato metodologie inadeguate per l'analisi dei volumi di trading, OKEx sottolinea il proprio impegno costante per mitigare il rischio di manipolazione:

"Abbiamo un team di sorveglianza del trading, che lavora 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 per monitorare tutte le operazioni su OKEx. Qualsiasi manipolazione di mercato sospetta, come self-trading, allerta immediatamente i nostri sistemi, e i conti degli utenti coinvolti vengono sospesi o terminati immediatamente. Collaboriamo anche con aziende AML e aggiorniamo regolarmente il nostro sistema KYC, per garantire la salute dei nostri mercati."