Oltre 100 nuovi dipendenti stanno attualmente lavorando alla criptovaluta di Facebook

Sono emersi maggiori dettagli riguardo alla criptovaluta realizzata dal colosso dei social media Facebook. Stando ad un resoconto pubblicato dal portale d'informazione CNBC, pare che l'azienda abbia recentemente assunto circa 100 nuovi dipendenti per lavorare al progetto, e il reclutamento di nuovo personale non è ancora terminato: sono presenti altre 40 posizioni vacanti.

Lo scopo del progetto, spiega Facebook all'interno della propria pagina dedicata alle offerte lavorative nell'azienda, è principalmente quello di offrire una vasta gamma di servizi pubblici nelle aree del mondo che ne sono prive:

"Il nostro obiettivo è aiutare miliardi di persone, offrendo loro accesso a cose che attualmente non possiedono, come assistenza sanitaria, servizi finanziari equi, o nuovi modi di salvare e condividere informazioni."

Nel corso della giornata di ieri CNBC ha svelato che Facebook annuncerà la propria criptovaluta questo mese, consentendo ai dipendenti di ottenere parte dello stipendio sotto forma di moneta digitale. Pare inoltre che l'azienda pianifichi di cedere parzialmente il controllo della piattaforma a istituzioni di terze parti, così da assicurare che la criptovaluta non sia totalmente centralizzata.

Durante la conferenza Consensus dello scorso mese, anche il CEO di Polychain Capital aveva affermato che Facebook dovrebbe distribuire la propria stablecoin su un'infrastruttura blockchain aperta e pubblica:

"Dati tutti i problemi che Facebook ha avuto con la sorveglianza della propria piattaforma, credo che sarebbe ottimale per l'azienda realizzare un'infrastruttura pubblica. E questa infrastruttura pubblica potrebbe essere incorporata su tutte le piattaforme di Facebook, che ovviamente sono al momento proprietarie. Ma con un'infrastruttura pubblica... penso che avrebbero più successo."