L'exchange di criptovalute Poloniex abilita i depositi tramite carte e conti bancari

Secondo un post su Medium pubblicato il 9 luglio, il famoso exchange di criptovalute Poloniex permetterà ai suoi clienti di utilizzare carte di credito e conti bancari sulla sua piattaforma.

Secondo il comunicato, gli utenti di 80 paesi potranno ora spostare direttamente fondi da e verso i loro conti bancari, convertendoli automaticamente nella stablecoin USD Coin (USDC).

Inizialmente, i limiti settimanali sono di 50.000$ per i depositi e di 25.000$ per i prelievi, ma l'exchange ha affermato che possono essere aumentati per soddisfare le esigenze dei singoli clienti.

Gli utenti in oltre 60 giurisdizioni potranno acquistare criptovalute utilizzando le loro carte di debito o di credito, grazie ad una partnership con il servizio di elaborazione di pagamenti Simplex, che addebiterà una commissione del 3,5% (o 10$, a seconda di quale sia maggiore) e consentirà di acquistare un minimo di 50$ in Bitcoin (BTC). La società afferma:

"Poiché Simplex addebita l'importo maggiore tra 10$ o il 3,5%, l'acquisto di qualsiasi quantità di Bitcoin inferiore ai 300$ comporterà il pagamento di una commissione superiore al 3,5%. Acquistare più di 300$ in Bitcoin garantirà quindi di non pagare più del 3,5% in tariffe."

La società di pagamenti Circle ha acquisito Poloniex nel febbraio del 2018, per una somma di 400 milioni di dollari. Al momento della stesura di questo articolo, Poloniex è il 58° exchange di criptovalute al mondo in termini di volumi di trading, secondo i dati di CoinMarketCap

Come riportato in precedenza da Cointelegraph, anche le piattaforma di trading OKCoin e trade.io hanno stretto delle partnership con Simplex per consentire ai propri clienti di effettuare depositi in dollari USA tramite carta di debito o di credito.