Analisi dei prezzi 17/07: BTC, ETH, XRP, LTC, BCH, EOS, BNB, BSV, XLM, TRX

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

Bitcoin è passato dai 3.355$ del 29 gennaio ai 13.973,5$ del 26 giugno. Si tratta di un guadagno del 316,49% in meno di cinque mesi. L'ultimo 56% dell'impennata è stato raggiunto dopo che Facebook ha presentato Libra. Nei giorni scorsi, la stablecoin è stata tuttavia sottoposta ad un controllo più approfondito da parte dei legislatori e dei politici, e Bitcoin ha restituito l'ultima parte dei guadagni.

Anche se Libra potrebbe intaccare il sentiment nel breve periodo, è improbabile che il trend a lungo termine cambi, dato che Bitcoin che è sostenuto da fondamentali piuttosto solidi.  Il fondo di digital asset management Grayscale Investments ha registrato una crescita significativa del suo patrimonio in gestione, toccando il massimo storico di $ 2,7 miliardi e riscontrando un'enorme partecipazione da parte degli attori istituzionali. Allo stesso modo, il volume medio delle transazioni Bitcoin è passato dagli 1,04 miliardi di dollari del 17 aprile ai 3,22 miliardi del 16 luglio, come mostrano i dati del il sito di analisi Coinmetrics.io. 

Riteniamo che l'attuale correzione sia un buon punto di partenza, perché presto i mercati delle criptovalute si concentreranno sul lancio di Bakkt, sul crescente interesse mostrato dagli investitori istituzionali e sul dimezzamento di Bitcoin, previsto per il prossimo anno. Tuttavia, invece di comprare durante un downtrend, suggeriamo ai trader di aspettare una conferma della formazione di un bottom.

BTC/USD

Il 16 luglio, per la prima volta da metà febbraio, Bitcoin (BTC) è sceso sotto la SMA a 50 giorni. Anche se è un segnale negativo, preferiamo osservare se le intense vendite riprenderanno o se il prezzo cambierà direzione, tornando sopra la SMA.

Se la coppia BTC/USD supererà e si manterrà di nuovo al di sopra della SMA, significherà che i rialzisti sono disposti ad acquistare a livelli più bassi. La coppia guadagnerà forza con un breakout sopra l'EMA a 20 giorni. Anche se l'EMA comincia a scendere, la SMA è ancora in rialzo, il che suggerisce che il trend a medio termine è ancora rialzista. Pertanto, saremo pronti a comprare nel caso in cui dovessimo individuare un pattern di inversione sulla coppia.

Se, contrariamente alla nostra ipotesi, la criptovaluta non dovesse riuscire a trovare buyer, potrebbe scivolare fino alla zona di supporto 7.451,63$ - 6.933,90$. Tuttavia, crediamo che le probabilità di uno sviluppo del genere siano abbastanza basse.

ETH/USD

Il rimbalzo dalla linea di uptrend non ha trovato buyer sopra 235,70$, ed Ether (ETH) è quindi tornata alla linea di uptrend. Le medie mobili hanno completato un crossover ribassista e l'RSI è quasi in zona oversold, il che suggerisce che i ribassisti sono tornati in azione. Se la linea di uptrend dovesse cedere, il prossimo supporto si troverebbe a 150$. 

Tuttavia, se il rimbalzo attuale dovesse superare quota 235,70$, la coppia ETH/USD potrebbe raggiungere l'EMA a 20 giorni, dove troverà una forte resistenza. Se il prossimo calo si mantiene sopra 224,086$, la coppia potrebbe entrare in una fase range-bound. Prima di proporre dei trade, aspetteremo che i rialzisti tornino in vantaggio.

XRP/USD

Ripple (XRP) sta tentando di rimbalzare dal supporto a 0,27795$, che ha retto già in quattro precedenti occassioni dalla metà di dicembre dell'anno scorso, quindi, prevediamo ancora una volta una forte difesa. Tuttavia, entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è quasi in zona oversold, il che suggerisce che i ribassisti sono al comando. 

Se il prezzo dovesse scivolare sotto 0,27795$, potrebbe raggiungere il minimo annuale di 0,24508$. Uno scenario del genere sarebbe molto negativo per la coppia XRP/USD. Al contrario, se il rimbalzo verrà supportato, potrebbe raggiungere l'EMA a 20 giorni, che probabilmente offrirà una forte resistenza. Se durante il prossimo crollo la criptovaluta rimarrà sopra 0,27795$, potremmo proporre dei trade.

LTC/USD

Litecoin (LTC) è scesa sotto il supporto degli 83,65$ il 16 luglio. Tuttavia, i ribassisti non hanno potuto approfittare del crollo, poiché il prezzo sta già recuperando, e potremmo presto assistere ad un nuovo test della soglia di breakdown del canale.

L'EMA a 20 giorni è in discesa e l'RSI è quasi in zona oversold, il che indica che i ribassisti sono in vantaggio. Pertanto, prevediamo una forte resistenza a livello dell'EMA a 20 giorni. Se il prezzo verrà respinto dall'EMA e scenderà sotto i 76$, il calo potrebbe estendersi fino a 66,47$. Al contrario, se i rialzisti dovessero riportare la criptovaluta all'interno del canale ascendente, la coppia LTC/USD potrebbe raggiungere i 120$ e successivamente quota 140,345$. Prima di proporre dei trade, aspetteremo la conferma di un bottom.

BCH/USD

Bitcoin Cash (BCH) è in un downtrend, e si trova nella metà inferiore del canale discendente. L'EMA a 20 giorni è in calo e l'RSI è quasi in territorio oversold. Il precedente tentativo di recupero del 15 luglio è svanito a 325,75$.

Tuttavia, il 16 luglio i rialzisti hanno difeso la linea di supporto del canale discendente, e stanno attualmente tentando di spingere il prezzo di nuovo sopra 325,75$. In caso di successo, potremmo assistere ad un'impennata fino all'EMA a 20 giorni. Un breakout del canale indicherà un probabile cambio di trend. Tuttavia, se il tentativo di recupero dovesse fallire, la coppia BCH/USD potrebbe scivolare a 227,70$ e successivamente a 166,98$.

EOS/USD

EOS è finita sotto il supporto dei 3,88723$ il 16 luglio. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è in territorio oversold, il che indica che i ribassisti sono ancora al comando. Ha un supporto minore a 3$, al di sotto del quale il calo può estendersi fino a 2,20$.

Ogni impennata troverà ora vendite nella zona di resistenza 3,8723$ - 4,493$ e all'EMA a 20 giorni. Il primo segno positivo si avrà quando la coppia EOS/USD avrà superato quota 4,493$. Prima di proporre dei trade, aspetteremo che la coppia smetta di cadere e formi un pattern di inversione.

BNB/USD

I rialzisti stanno cercando di mantenere Binance Coin (BNB) all'interno del canale discendente, perché in caso di breakout e chiusura (fuso orario UTC) sotto la linea di supporto del canale, potrebbe scivolare fino al supporto successivo, a 18,30$.

Attualmente, la coppia BNB/USD è rimbalzata bruscamente dalla linea di supporto del canale. I buyer potrebbero ora cercare di spingere il prezzo al di sopra della linea di tendenza rialzista. In caso di successo, il breakdown attuale verrebbe invalidato. La coppia è l'altcoin principale più forte, quindi, potremmo consigliare delle posizioni long in caso di breakout dal canale.

BSV/USD

Il 16 luglio, Bitcoin SV (BSV) non è riuscita a rientrare nel canale, facendo riprendere il downtrend. C'è un supporto minore a 107$, al di sotto del quale la caduta può raggiungere 93,680$, che equivale al ritracciamento di Fibonacci del 78,6%.

Se la coppia BSV/USD dovesse finire sotto 93,680$, il prossimo supporto sarà a 50,030$. Con l'EMA a 20 giorni in calo e l'RSI in territorio oversold, il vantaggio è chiaramente dalla parte dei ribassisti. Ciononostante, se la coppia dovesse rimbalzare dai livelli attuali e rientrare nel canale discendente, potrebbe impennarsi fino all'EMA a 20 giorni, e successivamente raggiungere la linea di resistenza del canale. Consigliamo ai trader di aspettare un cambio di trend prima di aprire nuove posizioni.

XLM/USD

Stellar (XLM) è scesa sotto il supporto a 0,080$ il 16 luglio. Il fallimento dei rialzisti di difendere un supporto così vicino ai minimi annuali mostra una mancanza di domanda. Entrambe le medie mobili sono in calo e l'RSI è quasi in territorio oversold, il che suggerisce che i ribassisti sono in vantaggio.

Il prossimo supporto è il minimo annuale di 0,072545$. Se i ribassisti dovessero riuscire a portare la coppia XLM/USD sotto questa soglia, saremo di fronte ad uno sviluppo molto negativo.

Tuttavia, se il prezzo dovesse rimbalzare dai livelli attuali e salire oltre 0,085$, potrebbe raggiungere l'EMA a 20 giorni. Se il prossimo calo resterà al di sopra della zona di supporto 0,08$ - 0,085$, si formerà molto probabilmente un range. Valuteremo eventuali posizioni long dopo che i limiti dell'intervallo verranno confermati. Fino ad allora, rimaniamo neutrali.

TRX/USD

Tron (TRX) ha continuato a scivolare dopo il breakdown del canale. Questo dimostra che molte posizioni long sono state chiuse, causando un cambiamento di trend. L'EMA a 20 giorni è in calo e l'RSI è quasi in territorio oversold, il che suggerisce che i ribassisti sono al comando.

La coppia TRX/USD è crollata sotto il supporto a 0,022$ il 16 luglio, ma i rialzisti stanno cercando di riconquistare questa soglia. Se il prezzo dovesse rimanere sopra 0,022$, la caduta potrebbe estendersi a 0,01774$.

Al contrario, in caso di chiusura (fuso orario UTC) sopra 0,022$, la criptovaluta potrebbe raggiungere l'EMA a 20 giorni, dove troverà una forte resistenza. Per far partire un cambiamento di trend, i rialzisti dovranno portare la valuta digitale al di sopra della linea di downtrend.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.