Il CEO di R3 definisce 'incredibilmente stupido' l’annuncio di Libra da parte di FB

Il CEO di R3, consorzio basato sulla blockchain, ha ironizzato sul modo in cui Facebook ha deciso di annunciare Libra, la sua stablecoin che attende ancora di essere lanciata. 

Lo scetticismo attorno all’imminente lancio di Libra continua a crescere tanto che David Rutter, CEO del consorzio R3, ha definitostupido” l’annuncio della criptovaluta da parte di Facebook, risalente a quest’estate. 

"Parecchio ingenuo"

Di recente Rutter ha affermato che il progetto di Facebook di lanciare una criptovaluta propria ha indotto i decisori politici e le autorità di regolamentazione finanziaria ad accelerare il processo di disamina delle applicazioni della blockchain e delle criptovalute. 

Tuttavia, Rutter ha osservato che l’ambizione di Facebook di entrare nel mondo della finanza, un obiettivo a cui i vari membri del settore delle criptovalute lavorano da anni, è stata estremamente ingenua:

"Penso che la loro mossa sia stata incredibilmente stupida. Il modo in cui l’hanno posta in essere… L’hanno buttata lì senza contesto."

Rutter ha poi aggiunto:

"Quando abbiamo sentito Facebook parlare del suo intento di creare una stablecoin legata al valore di un insieme di valute tradizionali, abbiamo pensato che in realtà la cosa non fosse per niente facile a farsi. [...] Anzi, è parecchio ingenuo pensare che sia possibile."

Gli ultimi traguardi di FB nel settore dei pagamenti

Mentre a livello globale gli enti regolatori discutono della fattibilità di Libra e cercano di convenire sulla questione, la Libra Association continua a profondere sforzi per lo sviluppo della rete di Libra. Negli ultimi due mesi l’associazione avrebbe concluso più di 30 progetti e portato a termine 51.000 transazioni sul network della criptovaluta. 

Inoltre, l’organizzazione prevede di introdurre una vasta gamma di nuove funzioni nei prossimi mesi. In particolare, si prevede l’istituzione di un Direttivo Tecnico che sarà preposto a monitorare e gestire gli aspetti tecnici e lo sviluppo della rete di Libra per conto dei membri dell’associazione. 

Facebook ha anche annunciato il lancio del suo nuovo sistema di pagamenti in fiat, ossia Facebook Pay. Tale sistema è stato concepito per facilitare i pagamenti tramite Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp.