'Non affidate i vostri investimenti al caso', afferma una direttrice della SEC

Questa settimana la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha pubblicato sul proprio portale dedicato agli investitori uno spensierato articolo indirizzato agli utenti alle prime armi desiderosi di acquistare "le ultimissime criptovalute".

Lori Schock, Direttrice dell'Ufficio per l'Educazione e la Difesa degli Investitori della SEC, ha pubblicato un articolo piuttosto informale dedicato ai piccoli investitori in criptovalute, che inizia con un aneddoto avvenuto durante una conferenza con un pubblico di persone anziane.

Secondo quanto richiarato dalla Schock, al termine del discorso un uomo un po' in là con gli anni si è avvicinato a lei, chiedendo:

“I miei figli continuano a dirmi che devo affrettarmi ed investire in Bitcoin... è sicuro, oppure ho già perso il treno?"

Il messaggio informale della Schock arriva dopo una serie di dichiarazione decisamente più serie rilasciate nel corso dell'ultimo anno sul portale ufficiale della SEC, riguardo ai rischi legali alle Initial Coin Offerings (ICO) e ai ruoli coperti dalla SEC stessa e dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) in relazione alle criptovalute.

L'articolo della SEC sul portale investor.gov sottolinea chiaramente che le parole della Schock non vanno viste come consigli d'investimento in criptovalute, ma semplici avvertimenti per coloro che desiderano affacciarci per la prima volta al mercato delle monete digitali.

Schock mette infatti in evidenza come gli investimenti in criptovalute non vengano contemplati dalle normative tutelari della SEC, consigliando ai lettori che cercano maggiori informazioni di dare un'occhiata alla dichiarazione riguardo a monete digitali e ICO rilasciata dal Presidente della SEC Jay Clayton a dicembre dello scorso anno:

“Dovete capire che se doveste effettivamente perdere soldi, è probabile che la SEC o gli altri enti di regolamentazioni non possano aiutarvi a recuperare il vostro investimento, anche in caso di truffe."

Mette poi in guardia gli investitori da possibili "tattiche di vendita high-pressure", e sconsiglia di basare le proprie decisioni d'investimento su quanto dichiarato dalle celebrità.

“Solo perché la vostra celebrità preferita afferma per un prodotto o un servizio è un buon investimento non significa che lo sia davvero."

Proprio questa settimana infatti il celebre attore americano Steven Seagal ha annunciato di supportare Bitcoiin2Gen, una nuova criptovaluta che si pubblicizza affermando di non essere "una compagnia MLM, uno scherma piramidale o una truffa".

Schock aggiunge che gli utenti alle prime armi dovrebbero "porre domande ed esigere risposte chiare" riguardo ai progetti nei quali stanno investendo. Quesiti del tipo "'con chi esattamente sto stringendo un accordo?' e 'come verranno utilizzati i miei soldi?'"

La donna consiglia di non impegnare più fondi di quanti se ne siano disposti a perdere, e di diversificare i propri investimenti per diminuire i rischi:

“Una maniera per diminuire i rischi è diversificando i propri investimenti. Non mettete tutte le vostre uova nello stesso paniere. In tal modo, se un investimento dovesse rivelarsi poco redditizio, gli altri investimenti potrebbero compensare. [...] Le criptovalute potrebbero essere una nuova, meravigliosa opportunità, ma presentano anche parecchi rischi. [...] Cosa più importante, non affidate al caso le vostre decisioni d'investimento."