L'operatore del mercato finanziario spagnolo testa certificati elettronici per garanzie reali su blockchain

Bolsas y Mercados Españoles (BME), l'operatore che gestisce il mercato finanziario spagnolo, ha completato con successo un programma pilota basato sulla tecnologia blockchain relativo a dei certificati elettronici per garanzie reali.

Sviluppato in collaborazione con Renta 4 Banco, il progetto mira ad eliminare l'utilizzo delle certificazioni fisiche digitalizzando tutti i processi e fornendo agli utenti del network accesso in tempo reale ai dati. Come spiegato all'interno del comunicato stampa ufficiale, la nuova piattaforma ha permesso ai partecipanti di ridurre i tempi d'elaborazione di oltre l'80%.

Il Proof-of-Concept (PoC) del programma pilota è stato sviluppato da DLT-Lab, una divisione di BME, che si occupa di ricercare potenziali utilizzi della blockchain per il miglioramento delle procedure finanziarie tradizionali, spesso collaborando con organi di regolamentazione o grandi istituzioni.

Berta Ares, Head of Digital Transformation di BME, ha sottolineato che i registri distribuiti consentono ai clienti non soltanto di ridurre le tempistiche ma anche di garantire la certezza legale dei certificati elettronici, mantenendo sempre un alto livello di privacy.

BME e Renta 4 Banco continueranno a lavorare su questo nuovo servizio, il cui lancio è previsto per fine anno.

A febbraio di quest'anno, il SIX Swiss Exchange aveva annunciato di voler testare l'integrazione della blockchain nella sua nuova piattaforma di trading digitale, SDX, nella seconda metà del 2019.