Spagna: BBVA diventa la prima banca internazionale a concedere prestiti utilizzando la Blockchain

Stando a quanto riportato in data 25 aprile dal portale d'informazione FT, la Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (BBVA) è divenuta la prima banca internazionale ad offrire prestiti utilizzando la tecnologia Blockchain.

La banca spagnola ha dichiarato di aver condotto l'intero processo di prestito, dai termini di negoziazione alla firma vera e propria, su un registro reciprocamente distribuito, che informa sia il cliente che la banca sul progresso della transazione.

Pare che l'utilizzo della Blockchain abbia ridotto i tempi di negoziazione "di ore se non addirittura giorni". La BBVA ha definito il processo "un importante progresso nel campo della tecnologia dei registri distribuiti".

Carlos Torres Vila, CEO di BBVA, ha inoltre rivelato che la banca ha "molte nuove transazioni in preparazione", e che vorrebbe anche lanciare un programma pilota con l'azienda spagnola di telecomunicazioni Indra.

La Blockchain affascina il settore dei prestiti aziendali, solitamente molto più complessi dei normali mutui concessi ai consumatori in quanto i registri devono risultare accessibili a numerosi individui contemporaneamente. Torres Vila ha dichiarato:

“La Blockchain può offrire chiari vantaggi per tutte le parti interessate nel settore dei prestiti aziendali in termini di efficienza, trasparenza e sicurezza. Si tratta di un altro esempio di come una tecnologia dirompente possa essere utilizzata per aggiungere valore ai servizi finanziari, qualcosa di molto importante per la nostra strategia."

Il progetto pilota della BBVA utilizzerà una rete privata per la negoziazione e l'elaborazione dei prestiti; dopodiché la transazione verrà registrata e completata sulla Blockchain pubblica di Ethereum. Pare che BBVA stia anche sviluppando applicazioni Blockchain che permetteranno di effettuare prestiti internazionali e cambi di valute estere.

BBVA ha adottato con entusiasmo nuove tecnologie e modelli di business. L'azienda ha inoltre investito in numerose nuove imprese come solarisBank, una compagnia che in passato ha lavorato in Germania allo sviluppo del primo trading desk per criptovalute.