Una start-up mira a quotare un prodotto basato su Bitcoin sulle borse di Francoforte e Lussemburgo.

Una start-up tedesca sta tentando di quotare un prodotto derivato basato su Bitcoin (BTC) sulle borse di Francoforte e Lussemburgo.

Come riportato sul quotidiano di economia Handelsblatt, la start-up Iconic ha presentato un prospetto per una Exchange-Traded Note (ETN) basata su Bitcoin, che potrebbe divenire disponibile già a dicembre di quest'anno.

Iconic sostiene che la distribuzione di questa ETN offrirà agli investitori maggiore esposizione alla principale criptovaluta all'interno di un mercato regolamentato. Nel proprio articolo Handelsblatt sottolinea che, nonostante Iconic abbia sede a Francoforte, l'ETN proposta dall'azienda verrà regolamentato dall'Autorità di Supervisione Finanziaria del Lussemburgo.

La start-up investirà i fondi ottenuti direttamente in Bitcoin, che verranno acquistati sull'exchange statunitense di criptovalute Coinbase. Nonostante la sede centrale di Coinbase si trovi negli Stati Uniti, nell'ultimo anno l'azienda si è espansa anche in altre giurisdizioni, fra le quali anche l'Europa.

ETN, il primo passo verso gli ETF

Alcuni considerano le ETN una versione "edulcorata" degli Exchange-Traded Fund (ETF). Mentre un ETF è un titolo azionario che tiene traccia di un indice di fondi, di beni fisici o di un insieme di asset, le ETN sono sostenute dall'emittente stesso.

L'eventuale introduzione di un ETF basato su criptovalute rappresenterà il segnale che i mercati sono finalmente maturati, offrendo quindi anche agli investitori istituzionali accesso, in maniera totalmente sicura e regolamentata, al mondo delle monete digitali. 

Philip Sandner, a capo del Blockchain Center della Frankfurt School of Finance and Management, ha commentato riguardo alla recente iniziativa di Iconic:

"Iconic ha convinto sia i regolatori che Deutsche Börse. La quotazione del loro prodotto basato su Bitcoin sul Frankfurt Stock Exchange è un passo avanti notevole. [...] Un vero ETF basato su Bitcoin in Europa è ora molto più vicino."

Ciononostante, nel Regno Unito la Financial Conduct Authority potrebbe presto vietare le ETN basate su criptovalute. Coinshares, popolare exchange di criptovalute britannico, ha recentemente pubblicato una lettera aperta sul proprio sito web, invitando i clienti ad opporsi alla proposta di legge.