Steve Wozniak 'ha perso 7 BTC' in un'improbabile truffa durante un pagamento con carta di credito

Secondo quanto riportato dall'India Economic Times lunedì 26 febbraio, dei truffatori avrebbero sottratto sette bitcoin al co-fondatore di Apple Steve Wozniak usando una carta di credito rubata.

L'esperto di tecnologia ha confessato di aver perso la somma di sette bitcoin (che al momento vale circa 75.000$) durante il suo discorso al Global Business Summit 2018 di Nuova Delhi.

La pubblicazione dell'India Economic Times cita testualmente: "Mi hanno rubato sette bitcoin. Qualcuno li ha comprati da me online usando una carta di credito e ha poi annullato il pagamento. È stato semplicissimo!" 

"E l'hanno fatto tramite una carta rubata, quindi non potrò mai riaverli indietro".

Nonostante diverse testate abbiano successivamente riportato la notizia, Wozniak deve ancora confermare ulteriori informazioni sul furto e chiarirne le insolite circostanze.

Sembrerebbe che Wozniak abbia inviato i bitcoin prima di ricevere il denaro, pratica altamente sconsigliata dagli exchange p2p come Localbitcoins.

Non è chiaro se lo scambio sia avvenuto su Localbitcoins o su un'altra piattaforma principale, e se fosse disponibile una funzione di escrow, che avrebbe impedito la possibilità di frodi del genere.

Nondimeno, il problema che permette a questo tipo di truffa di funzionare sembra dipendere o dallo scarso livello di sicurezza dalla carta di credito, o dall'errore umano di inviare bitcoin prima della conferma del pagamento.

I reclami dei consumatori riguardanti le "truffe" di criptovaluta sono aumentati notevolmente nell'ultimo anno, anche ai danni del cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin, come riportato da Cointelegraph questo mese, ma la mancanza di diligenza da parte dei consumatori rimane palpabile.