Il parlamento thailandese approva la distribuzione su blockchain di security tokenizzate

L'Assemblea Legislativa Nazionale della Thailandia ha ufficialmente approvato la distribuzione su blockchain di security tokenizzate: la notizia è stata confermata dal Bangkok Post, un importante quotidiano locale.

Secondo l'articolo, il governo pianifica infatti di apportare modifiche al Securities and Exchange Act. Quando nei prossimi mesi questi cambiamenti entreranno in vigore, security tokenizzate come azioni e obbligazioni potranno essere legalmente distribuite su una rete blockchain.

La Securities and Exchange Commission della Thailandia (Thai SEC) si occuperà dell'elaborazione di ulteriori regole per le piattaforme operanti nel settore delle criptovalute che desiderano ottenere una licenza anche per questo genere di attività.

Il Securities and Exchange Act citato in precedenza definiva che soltanto la Thailand Securities Depository, filiale della borsa valori nazionale Stock Exchange of Thailand (SET), poteva per legge operare come deposito di titoli borsistici.

La Thai SEC avrà anche il compito di decidere se una security offerta sotto forma di token debba essere regolamentata secondo il Securities Act, oppure seguendo il decreto reale sugli asset digitali. La decisione dipenderà principalmente dai diritti e dagli obblighi associati al singolo token, spiega il Bangkok Post.

A gennaio, il National Electronics and Computer Technology Center (NECTEC) aveva annunciato il lancio di una tecnologia blockchain per il voto digitale. Inizialmente questa soluzione verrò dispiegata parallelamente al sistema di voto tradizionale. Successivamente, quando la rete 5G verrà adottata su larga scala, l'intero sistema elettorale verrà trasferito sulla nuova piattaforma.