La capitalizzazione di mercato combinata delle società operanti nelle criptovalute quotate in borsa è all'incirca quadruplicata quest'anno, mentre il numero di società pubbliche di asset digitali è aumentato del 28% nello stesso periodo.

Un nuovo rapporto di CoinShares stima che le "società incentrate sulle crypto" quotate valessero circa 25 miliardi di dollari ad inizio anno, con società di mining e provider di servizi finanziari che rappresentano gran parte di tale valore.

Il rapporto rileva che quest'anno 16 società di asset digitali sono state quotate in borsa, portando il numero di aziende crypto pubbliche a 57, con una capitalizzazione combinata di quasi 100 miliardi di dollari.

Quest'anno abbiamo anche assistito al maggior afflusso di società crypto quotate rispetto a qualsiasi altro anno, seguito dal 2018 con sole 14. Solo tre società sono diventate pubbliche rispettivamente nel 2014, 2016 e 2017.

Numero di crypto società che si quotano in borsa ogni anno: CoinShares

Il rapporto evidenzia l'offerta pubblica iniziale (IPO) di aprile di Coinbase, principale exchange centralizzato con sede negli Stati Uniti, definita "il primo attore ad alta capitalizzazione del mercato".

Durante la IPO di aprile di Coinbase, la capitalizzazione delle società di asset digitali pubbliche è salita a un livello record di quasi 120 miliardi di dollari. Al contrario, la capitalizzazione di mercato combinata del settore era inferiore a 3 miliardi all'inizio del 2020.

I 15 exchange di criptovalute pubblici rappresentano ora il 62% della capitalizzazione combinata del settore con circa 59 miliardi di dollari, seguiti da 19 società di servizi finanziari con quasi 20 miliardi e 20 società di mining con 10 miliardi.

Le società di mining quotate hanno registrato i maggiori guadagni dall'inizio dell'anno (YTD) con il 121% in media, seguite dalle aziende di servizi finanziari crypto con il 105%, e infine gli exchange con solo il 34%.

Quest'anno, le società di criptovalute quotate dal 2016 hanno goduto dei maggiori guadagni nel valore delle azioni, registrando un aumento di circa il 140% in media. Detto ciò, il gruppo del 2018 è al secondo posto per guadagni da inizio anno con una media del 115%, seguita dal gruppo del 2017 con circa il 110% e dal 2019 con il 95%.

Le aziende del 2020 sono attualmente in crescita di appena il 19% in media: il rapporto suggerisce che "la maggior parte di queste società fossero già quotate a valutazioni più elevate".

Performance medie YTD delle azioni per anno di quotazione. Fonte: CoinShares

CoinShares sottolinea inoltre come quest'anno la capitalizzazione media delle società crypto pubbliche sia notevolmente aumentata, da 1,1 miliardi di dollari nel 2019 a 3,8 miliardi nel 2020.

Correlati: Nuovi report suggeriscono che un gigante tech mainstream possiede azioni di Coinbase

Anche la liquidità delle azioni crypto quotate è aumentata in modo significativo quest'anno: fino alla fine del 2020, la maggior parte di esse contava meno di 500.000$ in volume giornaliero.

Alla fine del 2019 solo due delle 23 società di criptovalute quotate erano considerate liquide: a dicembre 2020, la cifra è poi impennata a 20 su 41 e a luglio 2021 si registrano 48 su 57.