Panoramica delle 5 criptovalute più performanti della settimana: BCH, LTC, DASH, NEO, XEM

Le idee e le opinioni espresse in questo articolo sono unicamente quelle dell'autore, e non riflettono necessariamente il punto di vista di Cointelegraph.com. Qualsiasi trade o investimento comporta dei rischi: si consiglia di condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione definitiva.

I dati di mercato sono stati forniti dalla piattaforma di exchange HitBTC.

L'impennata del Bitcoin del 2 aprile ha trascinato con sé la maggior parte delle altcoin. Molte di esse hanno addirittura registrato una performance migliore del Bitcoin stesso.

Che questo segni la fine della fase ribassista e l'inizio di un nuovo uptrend? Il fondatore di Fundstrat Global Advisors Thomas Lee sostiene questa teoria. Secondo lui, le "balene" che nel 2018 hanno venduto il loro BTC, hanno di nuovo cominciato a comprare.

In un tweet, il gruppo CME ha rivelato che il 4 aprile i future sul Bitcoin hanno toccato il volume record di 22.500 contratti. Il record precedente era di 18.300 contratti, registrato il 19 febbraio.

La forte risalita degli ultimi giorni è senz'altro un segnale positivo: tuttavia, per confermare la presenza di un bottom, la maggior parte delle valute digitali deve comunque ritestare con successo le soglie di breakout.

BCH/USD

Negli ultimi sette giorni, la performance di Bitcoin Cash (BCH) è stata la migliore. Quando il sentiment nel settore diventa rialzista, la valuta digitale tende a registrare delle impennate verticali. Recentemente, Crypto Facilities, una divisione dell'exchange di criptovalute Kraken, ha registrato un forte aumento dei future su Bitcoin Cash. Il rally può continuare o la valuta digitale crollerà nuovamente verso i minimi? Cerchiamo di scoprirlo.

BCH/USD

La coppia BCH/USD è rimasta in un range ristretto per 11 settimane, per poi schizzare alle stelle. Il netto rialzo ha portato la coppia sopra l'EMA a 20 settimane per la prima volta dal maggio dello scorso anno. Nonostante ciò sia sicuramente un segnale positivo, il fatto che non abbia chiuso la settimana con altrettanta forza è indice di profit booking a livelli più alti.

Ciò incrementa la probabilità di una lieve correzione o consolidamento nelle prossime settimane, durante le quali i ribassisti proveranno a portare la criptovaluta di nuovo sotto la soglia dei 200$. Tuttavia, se il prezzo dovesse recuperare dalla zona di supporto 265,14$ - 241,97$, potremmo assistere ad un'impennata verso la SMA a 50 giorni (514$) nel medio periodo.

LTC/USD

Anche prima dell'inizio dell'impennata di tutto il mercato, Litecoin (LTC) ha guadagnato circa il 101,22% del suo valore nel primo trimestre, il che dimostra che i trader hanno gradualmente accumulato la criptovaluta. Anche il dimezzamento del block reward, previsto per inizio agosto, ha supportato la crescita. L'exchange svedese Nordic Growth Market ha quotato degli ETP che tracciano il valore di Ripple e Litecoin, disponibili per gli investitori europei. Riuscirà la valuta virtuale a continuare la sua scalata? O si troverà di fonte ad un muro? Scopriamolo.

LTC/USD

La coppia LTC/USD ha formato un pattern a rounding bottom che verrà completato con una chiusura settimanale sopra i 91$. Il prezzo ha superato entrambe le medie mobili, il che è un segnale rialzista: indica un probabile cambio di trend. Il target minimo di questo pattern è 159$. Se questa soglia verrà superata, l'impennata potrebbe estendersi verso la resistenza critica dei 175$.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se i ribassisti difenderanno la resistenza dei 91$. In quel caso, potremmo assistere ad un periodo di consolidamento. Se i ribassisti trascineranno i prezzi sotto i 62$, il trend diventerà ribassista.

Dash/USD

Dash (DASH) ha fatto forti passi avanti nella crisi che ha colpito il Venezuela e sta ora tentando di aumentare la sua presenza in Colombia. L'exchange di criptovalute colombiano Daexs ha aggiunto il supporto alla criptovaluta, permettendo agli investitori locali di acquistarla tramite la moneta nazionale. Dash sta lentamente espandendo la sua presenza anche in Tailandia, dove è stato registrato un incremento delle transazioni, e in paesi come lo Zimbabwe e la Turchia, dove l'iperinflazione ha aumentato l'utilizzo delle criptovalute. 

Dash/USD

Dopo essere rimasta nel range 56,214$ - 103,261$ per 16 settimane, la coppia DASH/USD ha chiuso (fuso orario UTC) sopra il margine superiore dell'intervallo nella settimana precedente, per poi registrare un forte rialzo negli ultimi sette giorni. La coppia ha superato l'EMA a 20 settimane, e potrebbe raggiungere la SMA a 50 settimane a 176$. Se anche questa soglia venisse superata, l'impennata potrebbe raggiungere quota 224$.

La nostra previsione rialzista non sarà valida se la valuta digitale scenderà dai livelli attuali, crollando sotto 103,261$. In tal caso, potremmo assistere a qualche giorno di azione range bound.

NEO/USD

NEO si è impennata di oltre il 31% negli ultimi sette giorni, registrando la quarta miglior performance delle monete principali. Non ci sono stati eventi importanti che hanno causato l'aumento: non tutte le impennate devono per forza essere precedute da una notizia. Quando il sentiment migliora, le criptovalute seguono, anche se a volte con un po' di ritardo.

NEO/USD

La coppia NEO/USD è rimasta nel range 5,48080$ - 10,00$ per 17 settimane. È riuscita a chiudere vicino al range nella settimana precedente, senza però superare l'EMA a 20 giorni. Il netto rialzo degli ultimi sette giorni l'ha invece portata al di sopra dell'EMA, permettendole di raggiungere quota 17$ e, successivamente, anche la SMA a 50 settimane a 23$.

Il trend rimarrà rialzista fino a che il prezzo rimarrà sopra i 10$. Un retest positivo della soglia di brekout confermerà la presenza di un bottom e la fine del downtrend. Ma se la coppia dovesse scendere sotto quota 10$, potrebbe subire un crollo a 5,48080$.

XEM/USD

La NEM Foundation ha pubblicato la roadmap per l'imminente release del core engine chiamata Catapult, che promette di migliorare la velocità e la scalabilità del network, portando una serie di caratteristiche finora mai viste in altri sistemi decentralizzati. NEM verrà accettata in vari negozi in Taiwan tramite il sistema di pagamento RapidZ.

XEM/USD

La coppia XEM/USD sta facendo fatica a superare l'EMA a 20 settimane. A differenza delle altre coppie, deve ancora registrare un solido recupero dai minimi. Anche dopo l'impennata, ha solo guadagnato il 106% dal minimo annuale.

Se la valuta digitale riuscirà a superare quota 0,77790717$, avremo un chiaro segnale di rifiuto dei livelli inferiori, e potremmo assistere ad un'impennata verso il margine superiore del range, 0,13125258$.