La principale borsa valori in Svizzera si è detta 'aperta' alla possibilità di offrire lo scambio di criptovalute

Swiss Infrastructure and Exchange (SIX) Group, l'azienda che gestisce la principale borsa valori in Svizzera, ha dichiarato di essere "aperta" alla possibilità di offrire servizi per lo scambio di criptovalute sulla propria piattaforma digitale di trading. Il lancio di tale piattaforma, ancora in sviluppo, è previsto per il prossimo anno.

Durante un'intervista con il portale d'informazione Swissinfo, Stephan Meier, un rappresentante di SIX Group, ha affermato che è presente un reale bisogno di instaurare "trasparenza e responsabilità nel mondo delle criptovalute". Secondo l'uomo, maggiori certezze favorirebbero non solo aziende e investitori in monete digitali, ma anche i partecipanti ai mercati finanziari tradizionali:

"Al settore non sono interessati soltanto fornitori di servizi finanziari e investitori, ma anche numerose compagnie desiderose di sfruttare le nuove opportunità offerte da questa tecnologia, per ottenere capitali e scambiare beni digitali".

Meier ha tuttavia dichiarato che al momento SIX Group non ha ancora preso una decisione riguardo a quali prodotti offrire sulla nuova piattaforma, e non è pertanto certo se sarà possibile scambiare anche criptovalute. Ha poi aggiunto che l'azienda potrà "tecnicamente aggiungere svariati beni digitali sulla piattaforma", ribadendo che ogni asset verrà sottoposto a "un'adeguata verifica" prima di essere aggiunto.

L'uomo ha inoltre spiegato che la compagnia "desidera costruire un ponte tra i servizi finanziari tradizionali e le comunità digitali". Al momento SIX Group sta lavorando a stretto contatto con le autorità normative per comprendere "in quali aree della struttura giuridica sarà necessario applicare modifiche o aggiunte".

Questa settimana, uno studio ha segnalato che la Svizzera è il secondo paese al mondo maggiormente favorevole al lancio di nuove ICO, superata soltanto dagli Stati Uniti.