Un'analisi indica gli Stati Uniti come il paese 'più adatto' al lancio di ICO

In un'analisi del 14 luglio, gli Stati Uniti, la Svizzera e Singapore sono stati classificati come i tre paesi "più adatti" per le Initial Coin Offering (ICO).

Degli analisti associati alla Crypto Finance Conferenze hanno compilato la ricerca sulla base dei dati disponibili pubblicamente riguardanti le 100 ICO principali in termini di fondi raccolti, e hanno classificato i vari paesi in base al numero di progetti lanciati.

Il report evidenzia gli Stati Uniti come il paese più adatto per il lancio delle ICO, con un totale di 30 progetti già avviati. Il secondo paese è la Svizzera, con 15 progetti, mentre Singapore si guadagna il terzo posto con 11.

countries

Pesi più 'adatti' alle ICO. Fonte: Studio della Crypto Finance Conference

Il report cita inoltre Russia, Estonia e Regno Unito come alcuni dei paesi più promettenti per il finanziamento di progetti relativi alle criptovalute.

Come riportato la settimana scorsa da Cointelegraph, nel 2018 il tempo necessario per completare un'ICO è significativamente aumentato rispetto all'anno precedente. Inoltre, nella prima metà del 2018, il volume delle ICO ha superato quello di tutto il 2017.

In qualità di sede principale dei più grandi progetti basati su ICO e criptovalute, gli Stati Uniti continuano a combattere le attività illegali del settore. All'inizio di questa settimana, la State Securities Board (SSB) del Texas ha emanato un'ordinanza di cease and desist nei confronti di una rete di società accusate di offrire investimenti fraudolenti in criptovaluta ai residenti dello stato.