Jack Dorsey, fondatore di Twitter, spiega in maniera più dettagliata il progetto Square Crypto

Jack Dorsey, fondatore del social network Twitter e della piattaforma per pagamenti Square, ha spiegato in maniera dettagliata il proprio piano per migliorare il settore delle criptovalute.

Durante un'intervista recentemente pubblicata sul portale d'informazione The Next Web, Dorsey ha svelato che il progetto Square Crypto mira a realizzare una nuova infrastruttura per pagamenti frictionless in rete. Al momento infatti le regolamentazioni e le collaborazioni non fanno altro che rallentare Square, e spera di poter aggirare questi ostacoli migliorando i propri servizi con criptovalute:

"Da un punto di vista semplicemente commerciale, non sembriamo affatto una compagnia basata su internet. Le aziende operanti in rete possono infatti lanciare un nuovo prodotto, e questo diventa immediatamente disponibile in tutto il mondo. Tuttavia con i pagamenti dobbiamo prestare attenzione alle regolamentazioni di ogni singolo mercato, e sono necessarie partnership con le banche locali. Si tratta di un processo estremamente lento."

Il nuovo progetto di Square verrà reso totalmente open source e mira a migliorare in particolar modo il livello di sicurezza ed efficienza dei pagamenti in criptovalute, nonché a ridurre il problema delle revisioni del codice, che secondo Dorsey rappresentano una grossa seccatura per Bitcoin (BTC).

Alla base di questa iniziativa vi sarà un team di sviluppo abbastanza ridotto, composto da qualche ingegnere del software esperto di criptovalute e un singolo designer. Dorsey pianifica inoltre di lavorare a stretto contatto con gli sviluppatori.

L'uomo ha infine chiarito perché, a suo parere, l'aggiunta di un designer è necessaria:

"Il designer avrà lo scopo [...] di rendere più semplice per la gente comune concettualizzare l'utilizzo di monete digitali, come Bitcoin, nella vita di tutti i giorni."