Gli Emirati Arabi Uniti discuteranno di blockchain e criptovalute al prossimo World Government Summit

Il Ministero delle Finanze degli Emirati Arabi Uniti (EAU) discuterà della blockchain, nonché del rapporto fra beni digitali e l'economia del paese, durante la settima edizione del World Government Summit. La notizia è stata originariamente riportata dal portale d'informazione Gulf Today.

In particolare, il Ministero terrà due sessioni a porte chiuse dedicate alle ultime tendenze della finanza internazionale, come lo sviluppo della blockchain e la realizzazione di un ambiente economico incentrato su questa tecnologia. I partecipanti alla conferenza discuteranno anche del futuro di piccole e medie imprese, e dell'amministrazione dei beni digitali.

Successivamente il Ministero delle Finanze terrà una sessione pubblica con il Fondo Monetario Internazionale (FMI), per analizzare l'impatto che i fondi per lo sviluppo potrebbero avere sulle economie digitali. Si terrà infine un incontro con la Banca Mondiale per discutere di politiche fiscali.

Gli Emirati Arabi hanno già lanciato numerose iniziative legate al settore della blockchain e delle monete digitali. A gennaio, EAU e Arabia Saudita hanno stretto una collaborazione per la realizzazione di una nuova criptovaluta. Si chiamerà "Aber", e "sarà esclusivamente rivolta alle banche in fase di sperimentazione, allo scopo di semplificare la comprensione della tecnologia blockchain e facilitare i pagamenti internazionali".

A dicembre dello scorso anno, l'organo di regolamentazione finanziaria degli Emirati Arabi Uniti ha annunciato l'introduzione di nuove normative per Initial Coin Offering (ICO) entro la fine del 2019.