Commissario della SEC: "Il mercato delle ICO è un esempio di mercato di security privo di normative"

In un'intervista della CNBC, il commissario della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti Robert Jackson ha evidenziato la necessità di più protezione per i consumatori nel mercato delle Initial Coin Offering (ICO).

Interrogato sul tema criptovalute e ICO, Jackson ha dichiarato di non aver ancora esaminato nessuna ICO che non fosse una security, facendo eco alle affermazioni di qualche mese fa del presidente della SEC Jay Clayton. Jackson ha aggiunto che il settore delle valute digitali "è pieno di episodi preoccupanti, soprattutto riguardo le ICO":

"Gli investitori stanno avendo grosse difficoltà a discernere gli investimenti dalle frodi."

In questo momento, secondo Jackson il mercato delle ICO è un esempio perfetto di mercato di security non regolamentato:

"Per farsi un'idea di come sarebbero i nostri mercati senza regolamentazioni sulle security, senza il lavoro della SEC, basta guardare il mercato delle ICO."

Tuttavia, Jackson non crede che questo significhi necessariamente che verranno introdotti altri divieti o regolamentazioni, ma piuttosto che la SEC si concentrerà sul "proteggere gli investitori dai pericoli di questo mercato". Ha indicato che in futuro verranno studiati dei modi "per conformare tali investimenti alle nostre leggi sulle security".

Durante la conferenza tenuta a febbraio dalla SEC e dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC), si è giunti alla conclusione che la tecnologia distributed ledger (DLT) come quella delle Blockchain necessita di poche regolamentazioni, essenziali invece nel caso delle ICO e mediamente richieste nel settore delle valute digitali.

Più di recente, durante un'udienza presso la Camera dei Rappresentati degli Stati Uniti, il direttore della divisione Corporation Finance della SEC ha dichiarato che l'ente sta cercando di mantenere un "approccio bilanciato" riguardo alla regolamentazione delle ICO.