La Wall Street Blockchain Alliance entra a far parte del consorzio blockchain R3

Secondo un comunicato stampa del 5 febbraio, la Wall Street Blockchain Alliance (WSBA) è entrata a far parte del consorzio blockchain R3 per sviluppare applicazioni e soluzioni sulla piattaforma Corda.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal CEO di R3 David E. Rutter, WSBA e R3 collaboreranno per "sostenere un approccio strategico alla cooperazione con gli organi di regolamentazione, in modo che i mercati finanziari e non solo possano ottenere tutti i benefici della tecnologia blockchain".

WSBA è un'associazione commerciale senza scopo di lucro, che promuove l'adozione generale della tecnologia blockchain e degli asset di criptovaluta sui mercati di tutto il mondo.

R3 è la società responsabile dello sviluppo di Corda, una piattaforma blockchain open source pensata per i settori pubblico e privato di diverse industrie. Corda consente alle istituzioni di effettuare transazioni tramite l'utilizzo di contratti intelligenti, garantendo la privacy e la sicurezza dei propri utenti.

A metà gennaio, R3 ha annunciato il lancio del Corda Network, che verrà gestito dall'organizzazione no-profit Corda Network Foundation.

Il 30 gennaio, Cointelegraph ha segnalato che il colosso finanziario giapponese SBI Holding ha stretto una partnership con R3, con l'obiettivo di sviluppare l'utilizzo della blockchain Corda all'interno della propria piattaforma.

Inoltre, sempre a fine gennaio, la famosa rete di pagamenti internazionali SWIFT ha rivelato lo sviluppo di una proof of concept che permetterebbe l'interazione tra il sistema GPI (Global Payments Innovation) di Swift e la piattaforma Corda.