Walmart China traccerà vari alimenti lungo la supply chain utilizzando la blockchain Thor di VeChain

Walmart China traccerà vari cibi freschi lungo la loro supply chain utilizzando la blockchain Thor di VeChain. Lo rivela un comunicato stampa pubblicato da VeChain il 25 giugno.

Secondo l'annuncio, la Walmart China Blockchain Traceability Platform (WCBTP) sarà una joint venture di Walmart China, VeChain, PricewaterhouseCoopers (PwC), Inner Mongolia Kerchin e la China Chain-Store & Franchise Association. La piattaforma è stata annunciata durante un seminario organizzato dalla CCFA e da Walmart China a Pechino.

La società ha già rivelato 23 linee di prodotti che verranno tracciate dal sistema, e prevede di includerne altre 100 in futuro, in modo da coprire più di 10 categorie diverse. Secondo il comunicato stampa, l'azienda prevede che le vendite tracciate avranno un volume significativo:

"Si prevede che grazie al sistema di tracciabilità di Walmart China, la carne fresca tracciabile costituirà il 50% delle vendite totali di carni fresche confezionate, mentre le verdure tracciabili rappresenteranno il 40% delle vendite totali di verdure confezionate e i frutti di mare tracciabili rappresenteranno il 12,5% delle vendite totali di pesce entro la fine del 2020. "

VeChain è una delle prime 197 aziende che l'amministrazione cinese ha autorizzato come provider di servizi blockchain.

Come segnalato di recente da Cointelegraph, Walmart non è estranea alle tecnologie a ledger distribuito (DLT). Già nell'ottobre del 2016, la società ha iniziato a collaborare con IBM per realizzare un sistema basato su blockchain in grado di identificare e contrassegnare gli alimenti richiamati.

Da allora, l'azienda si è impegnata in diversi brevetti e test nel campo DLT, come il tracking della carne in Cina, i droni di consegna, il live food e la brevettazione delle consegne intelligenti negli Stati Uniti.