Il Wyoming approva una proposta per attenuare le securities law di alcuni token Blockchain

Il 19 febbraio lo stato del Wyoming ha approvato una proposta di legge che permettere ad alcuni token Blockchain di aggirare le regolazioni sulle securities, a patto di entrare in possesso di tre requisiti chiave entro luglio 2018.

Il disegno di legge HB00070 è stato promosso da sette rappresentanti e cinque senatori della Legislatura dello Stato del Wyoming. La proposta è passata all'unanimità alla Camera dei rappresentanti del Wyoming dopo la terza lettura, trovando l'approvazione di tutti e sessanta i membri.

La manovra arriva proprio mentre le autorità nazionali cercano di inasprire i controlli sulle offerte illegittime provenienti dal settore delle criptovalute e delle Blockchain, dando enfasi alla necessità di monitorare il mercato per garantire la protezione degli investitori.

Secondo la nuova legge, se i token sono offerti nel Wyoming, o semplicemente ai sui residenti, tramite un'Initial Coin Offering (ICO) o altro, i token non dovranno essere registrati come securities nello stato purché seguano questi tre statuti:

“(i) Il token non è stato commercializzato dallo sviluppatore o dal venditore come un investimento;

(ii) Il token è scambiabile o fornito allo scopo di ricevere beni o servizi; e

(iii) Lo sviluppatore o il venditore del token non ha stipulato un contratto di riacquisto di alcun tipo o qualsiasi patto, accordo o schema che abbia come effetto e intento principale quello di manipolare o tentare di manipolare il prezzo del token su un mercato secondario."

HB0070 è uno dei due progetti legati alle criptovalute sponsorizzati dal gruppo di dodici membri che si sta facendo strada attraverso il sistema legislativo dello stato. Come riportato da Cointelegraph lunedì 19 febbraio, la legge del Senato del Wyoming 111 cerca di esentare le criptovalute dalle imposte patrimoniali dello stato, entrati in vigore da marzo 2014.