'Sei il mio nemico': così Craig Wright definisce Roger Ver, a pochi giorni dalla tanto attesa hard fork di BCH

Continuano le controversie attorno all'imminente hard fork di Bitcoin Cash (BCH): pare infatti che Craig Wright abbia definito Roger Ver un "nemico".

La fork in questione, prevista per il 15 novembre, suddividerà BCH in due monete concorrenti: Bitcoin Cash SV, realizzata dalla nChain di Wright, e Bitcoin Cash ABC, supportata invece da Ver.

Tale suddivisione è il risultato di un disaccordo tra Wright e Ver, assieme a molte altre figure di spicco della comunità del BCH, riguardo al futuro della moneta. Nelle ultime settimane tale diverbio si è fatto progressivamente più deciso e aggressivo.

Ieri la situazione è peggiorata ulteriormente, quando Ver ha svelato in un video alcuni screenshot di una e-mail inviatagli da Wright, nel quale l'uomo esprimeva la propria opinione sulla hard fork.

In questa presunta mail Wright accusa Ver di "odiare il Bitcoin" e lo definisce un "nemico", concludendo il proprio discorso con una malcelata minaccia. "Io SONO Satoshi", scrive Wright, ripetendo ancora una volta di essere il creatore della primissima criptovaluta. Il testo si conclude in maniera alquanto drammatica:

"Ti auguro una vita felice. Ora scoprirai cosa succede quando mi fanno inca*zare".

Nonostante Wright non abbia ancora rilasciato commenti riguardo alla veridicità della e-mail, l'uomo ha continuano a pubblicare messaggi su Twitter, adottando in alcuni casi un tono decisamente belligerante: "ABC è interessata a svariate monete e esperimenti. A noi [SV] importa soltanto della versione originale del Bitcoin". Ha poi aggiunto:

"Non siamo tolleranti. Non capitoleremo. Non ci arrenderemo. Non negozieremo. Continueremo ad esistere".

Attualmente la coppia BCH/USD è in rosso più di qualsiasi altra moneta nelle prime dieci posizioni su CoinMarketCap: scambiato per 567$, Bitcoin Cash ha perso circa il 4,5% del proprio valore rispetto a ieri.