Comunicati Stampa

MOAR, piattaforma DeFi di prestito derivative-aware e capital-efficient unica nel suo genere, ha ottenuto un finanziamento tramite round privato, al quale hanno partecipato investitori del calibro di Spark Digital, 3Commas, Moonwhale, Stakely, Kyros Ventures, Ruby Capital, AU21 Capital, Paribus Ventures, Ape Capital, X21, Magnus Capital, Prometeus Labs, Black Edge Capital e molte altre.

Crescita e sfide della DeFi

La rapida ascesa della finanza decentralizzata nell'ultimo anno è stata a dir poco straordinaria: attualmente, il valore bloccato nella DeFi è di circa 46 miliardi di dollari. I prestiti, una funzione chiave della struttura finanziaria, hanno assorbito la maggior parte del capitale: rappresentano infatti il 50%, 23 miliardi di dollari, del TVL della DeFi.

Nonostante la rapida crescita, è chiaro che l'espansione della DeFi ha raggiunto un asintoto invisibile. Gli ostacoli includono un utilizzo inefficiente del capitale a causa dell'eccessiva collateralizzazione, un uso limitato dei derivati ​​finanziari già ben collaudati dalla TradFi, protocolli isolati, costi del gas proibitivi e smart contract potenzialmente rischiosi.

MOAR: Multi-asset Optimized Automatic Return

Per risolvere questi problemi, MOAR porta il meglio degli strumenti TradFi, come opzioni e swap sui tassi di interesse, nel mondo della DeFi, aumentando l'efficienza del capitale. MOAR intende inoltre costruire sui protocolli cross-chain in rapida maturazione e risolvere alcune problematiche, come gli elevati costi del gas e lo scambio limitato di asset, per creare una piattaforma di prestito senza confini.

  1. Multi-asset: non solo saranno supportate molteplici criptovalute, poiché ci basiamo su protocolli cross-chain, ma anche più tipi di asset per tali valute.
  2. Ottimizzato: per omaggiare le nostre radici in Union, MOAR si focalizza sull'ottimizzazione dell'efficienza del capitale. La piattaforma ottimizza l'utilizzo delle garanzie, i flussi di ritorno, l'efficienza del gas, la protezione contro la liquidazione e molto altro.
  3. Automatico: gli smart contract hanno introdotto il rivoluzionario concetto di automatizzazione nella finanza e in altre industrie. Ma questa automatizzazione è ancora suddivisa tra diversi progetti, rendendoli di fatto inaccessibili per il consumatore medio. MOAR sfrutta la componibilità per creare un'esperienza one-stop e one-click per l'adozione di massa.
  4. Rendimento: MOAR fornisce rendimenti decentralizzati sui propri prestiti, nonché altri vantaggi come sofisticati strumenti finanziari e protezione dai rischi della DeFi.

"MOAR consentirà di raggiungere nella DeFi lo stesso incremento di 10 volte del TVL che i derivati ​​hanno portato alla finanza tradizionale negli ultimi due decenni. Utilizzando opzioni decentralizzate per coprire posizioni collaterali e swap sui tassi di interesse, MOAR è perfettamente posizionato per la prossima ondata d'adozione della DeFi."

— John Liu, project lead di MOAR

Lancio del testnet imminente

MOAR è basato sull'ultima versione di Solidity, può gestire ERC-721 (token standard per gli NFT) e supporta lo strumento C-OP di Union Finance per ottimizzare nativamente il collaterale. Tramite C-OP, MOAR può offrire prestiti con un fattore del 100% per gli asset supportati: in altre parole, per ogni dollaro in asset value depositato, l'utente può prendere in prestito collaterale dal valore di un dollaro.

Costruito su Ethereum per sfruttare il vivace ecosistema DeFi del network, la Phase 1 di MOAR è prevista per aprile 2021. Il testnet includerà:

  1. Applicazione front-end per interagire in maniera intuitiva con gli smart contract.
  2. Funzionalità di prestito complete: depositi, prelievi, prestiti, rimborsi.
  3. Acquisto C-OP one-click per l'ottimizzazione delle garanzie.
  4. Algoritmi di liquidazione che tengono conto degli aggiustamenti C-OP del capitale, minimizzando la liquidazione degli asset non derivati.

Il mainnet su Ethereum è previsto per il secondo trimestre del 2021. Gli obiettivi per il terzo trimestre includono coperture contro la liquidazione, depositi a tempo determinato e swap sui tassi d'interesse. Nel quarto trimestre verrà invece introdotta l'integrazione con il layer-two, un testnet cross-chain con Polkadot e una protezione DeFi integrata tramite l'offerta U-CDS di Union.

MOAR presenta un front-end user-friendly ricco di funzionalità, come prestiti one-click, accesso a strategie di yielding, un programma di liquidazione proprietario, supporto per derivati ​​incorporato, integrazione con i DEX, prodotti di credito strutturati, swap su tassi di interesse, depositi a termine e connessioni cross-chain con Binance Smart Chain e Polkadot, con ulteriori network layer-one pianificati per il prossimo futuro.

E-mail: info@moardefi.finance

Twitter: https://twitter.com/MOARFinance

Telegram: https://t.me/MOARFinance

Medium: https://medium.com/moar-defi

Sito web: https://moardefi.finance

Questo è un comunicato stampa sponsorizzato Cointelegraph non sostiene, non è responsabile per e non si prendere carico di contenuti, esattezza, qualità, pubblicità, prodotti o altro materiale presente su questa pagina. I lettori sono tenuti ad effettuare le proprie ricerche prima di portare a termine qualsiasi azione relativa alla compagnia. Cointelegraph non può essere tenuto responsabile, direttamente o indirettamente, per qualsivoglia danno o perdita, reale o presunta, causata da, connessa a o dipendente dall’utilizzo di qualunque contenuto, bene o servizio menzionato all’interno dei comunicati stampa.

Seguici su Twitter