L'Abu Dhabi Global Market conclude la prima fase del proprio progetto KYC basato su blockchain

L'Abu Dhabi Global Market (ADGM), un centro finanziario internazionale situato all'interno della capitale degli Emirati Arabi Uniti (EAU), ha concluso con successo la prima fase del proprio progetto Know Your Customer (KYC) basato su blockchain.

La Financial Services Regulatory Authority (FSRA), l'organo di regolamentazione dell'ADGM, in collaborazione con la società di consulenza KPMG, ha pubblicato un'analisi sulla prima fase di tale iniziativa, allo scopo di fornire alcune informazioni chiave agli altri membri dell'industria finanziaria.

Il resoconto, al quale hanno anche partecipato importanti istituzioni come l'Abu Dhabi Commercial Bank, l'Abu Dhabi Islamic Bank e la First Abu Dhabi Bank, descrive lo sviluppo del progetto nel corso di un periodo di quattro mesi.

Nel documento la FSRA definisce i sistemi KYC tradizionali "estremamente complessi, inefficienti e parecchio costosi": questi spesso rallentano la conformità delle istituzioni finanziarie con le normative antiriciclaggio.

Un sistema basato su blockchain consentirebbe tuttavia di "semplificare radicalmente" il processo KYC, garantendo "totale tracciabilità dei dati e condivisione sicura delle informazioni". L'utilizzo di una rete blockchain permetterebbe inoltre ai singoli clienti di decidere quali dati personali condividere.

L'utilizzo di crittografia, firme digitali e numerose altre funzionalità contribuisce inoltre alla realizzazione di un sistema più sicuro, unificato e conveniente.

Richard Teng, CEO della FSRA, ha affermato che il progetto KYC basato su blockchain "ha dimostrato benefici tangibili", e consentirebbe di "conseguire notevoli miglioramenti in termini di costi e inclusione finanziaria, grazie all'utilizzo di standard KYC unificati".

Dopo il successo di tale operazione, la FSRA pianifica il lancio della prossima fase, che mira a semplificare l'accesso ai servizi bancari da parte di piccole e medie imprese.