La stragrande maggioranza dell'offerta di Bitcoin (BTC) è ora in profitto, dopo che il suo prezzo è cresciuto fino a raggiungere gli 11.400$.

Secondo i dati raccolti dalla piattaforma di dati on-chain Glassnode, oltre il 90% dell'offerta di Bitcoin vale di più rispetto all'ultima volta che è stata spostata.

Bitcoin redditizio per il 97,7% del tempo

La cifra attuale quasi corrisponde al massimo precedente, risalente a giugno dello scorso anno, quando un aumento di prezzo fece arrivare Bitcoin a 13.800$.

Bitcoin, percentuale dell'offerta in profitto negli ultimi tre anni. Fonte: Glassnode

Tuttavia, il panorama macroeconomico è molto differente rispetto a un anno fa: il dollaro statunitense si è indebolito, e gli investitori si sono riversati in massa verso beni rifugio come oro e argento.

Secondo i dati di LookIntoBitcoin, dal 2009 a oggi Bitcoin è rimasto redditizio per il 97,7% del tempo nei timeframe giornalieri.

Giornate redditizie di Bitcoin, grafico storico. Fonte: LookIntoBitcoin

I rialzisti di BTC "non hanno ancora finito"

Sebbene nel secondo trimestre la redditività di Bitcoin sia esplosa, i dati degli exchange non mostrano vendite ingenti da parte degli utenti. I flussi in entrata sono impennati questa settimana, ma la pressione di vendita rimane limitata.

L'analista Filbfilb, collaboratore di Cointelegraph Markets, ha sottolineato che il livello a 10.400$ rappresenta un importante supporto per Bitcoin:

"Ci sono grandi offerenti a circa 10.400$. Ho posizionato dei trailing stop, ma dovrò tenere d'occhio queste posizioni nel caso in cui sembri un wick."

Filbfilb ha poi aggiunto di aver aperto delle posizioni long, in quanto "non sono convinto che i rialzisti abbiano finito" a 11.000$.