Banca centrale argentina: è vietato acquistare Bitcoin con carta di credito

Dopo aver imposto dei limiti agli acquisti di dollari statunitensi, il Banco Central de la República Argentina (BCRA) ha annunciato che ai cittadini è proibito usare carte di credito per acquistare Bitcoin (BTC) o altre criptovalute. La notizia è stata riportata da Cointelegraph Brasile l'1 novembre.

Le misure sono state pubblicate in una comunicazione riguardante i diversi settori in cui l'uso della carta di credito è limitato o vietato. La sezione relativa alle criptovalute recita:

“Acquisizione di Bitcoin e criptovalute: è vietato acquistare BTC con questo metodo di pagamento. L'unica alternativa rimanente per questo investimento è farlo con fondi trasferiti da un conto bancario."

Non è chiaro se le regole sono valide solo per le carte di credito o anche per quelle di debito e prepagate.

Il BCRA afferma che queste misure siano fondamentali per preservare le riserve monetarie del paese.

Bitcoin solo una parte di un giro di vite più ampio

Secondo gli esperti, la banca centrale intende bloccare l'ingresso di dollari nel Paese.

Pochi giorni fa, il BCRA ha ridotto la quantità di dollari statunitensi che i cittadini argentini possono acquistare ogni mese. L'importo massimo è passato da 10.000$ a soli 200$.

Ciò ha causato un picco nel trading di Bitcoin, che queste ultime misure sembrano cercare di risolvere, almeno parzialmente.