Governatore della Bank of England: una valuta simile a Libra potrebbe sostituire il dollaro statunitense

Mark Carney, Governatore della Bank of England, ha ipotizzato una trasformazione del sistema finanziario globale in seguito all'introduzione di una valuta digitale simile a Libra di Facebook, che andrebbe a sostituire il dollaro statunitense.

Durante il proprio discorso al simposio annuale della Federal Reserve degli Stati Uniti, recentemente tenutosi a Jackson Hole nel Wyoming, Carney ha affermato che una valuta digitale simile a Libra potrebbe sostituire il dollaro statunitense come valuta di riserva mondiale.

Carney preferirebbe infatti che il dollaro venisse rimpiazzato da una moneta digitale, piuttosto che trasferire il suo stato di riserva ad un'altra valuta nazionale come ad esempio il renminbi cinese. Questa nuova "Valuta Egemonica Sintetica" dovrebbe essere distribuita dal settore privato, attraverso un network di Central Bank Digital Currency (CBDC):

"La combinazione di un'incertezza in continuo aumento nelle politiche economiche, di un forte protezionismo e del timore che ulteriori shock negativi non possano essere adeguatamente contrastati a causa di uno spazio di manovra politico abbastanza limitato, sta esacerbando il pregiudizio disinflazionistico nell'economia globale"

Lo scorso mese, Mark Carney ha affermato che bisognerebbe prendere atto dei problemi che Facebook sta tentando di risolvere con Libra, indipendentemente dai potenziali aspetti negativi del progetto. Tuttavia, data la grandezza e l'importanza di questa iniziativa, Carney crede che l'implementazione di Libra dovrà essere fin dall'inizio virtualmente perfetta, almeno dal punto di vista della sicurezza finanziaria:

"Potrà avere successo, oppure no. Nel primo caso diverrà quasi certamente un prodotto sistemico, perché verrà utilizzato da un grande numero di persone. E un prodotto sistemico deve essere perfetto: non può andare temporaneamente off-line, non deve essere presente alcun tipo di problematica. Sarebbe inammissibile che la gente perda i fondi presenti sui propri conti."

Sempre a luglio, il celebre imprenditore italiano Davide Casaleggio ha spiegato che il progetto Libra è estremamente ambizioso, e per tale motivo potenzialmente pericoloso. Per ovviamente a questo problema, a suo parere una percentuale significativa del controllo della criptovaluta dovrebbe essere consegnato alle Nazioni Unite.